A- A+
Milano
Università: a Milano 4 atenei creano il polo dell'intelligenza artificiale
Il sindaco Sala con i rettori dei 4 atenei milanesi (foto da pagina FB di Beppe Sala)

Università: a Milano 4 atenei creano il polo dell'intelligenza artificiale

Una sorta di Cern per l'intelligenza artificiale. E' questo che mirano a realizzare i 4 atenei milanesi, Bocconi, Bicocca, Politecnico e Statale, che hanno unito le forze per creare un polo di eccellenza europeo per la ricerca e la formazione nell'intelligenza artificiale e nel machine learning.

Le quattro universita', come e' stato spiegato in conferenza stampa a palazzo Marino, diventano la nuova Unit di ELLIS, lo European Laboratory for Learning and Intelligent Systems, che riunisce le migliori risorse accademiche per promuovere lo sviluppo di Ai e machine learning in Europa. Nata nel 2018, ELLIS e' l'associazione che riunisce i migliori scienziati e accademici europei di intelligenza artificiale con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo scientifico sul tema in Europa.

L'iniziativa e' stata presentata dal rettore della Bocconi, Gianmario Verona, dal prorettore vicario della Statale, Maria Pia Abbracchio, dalla rettrice della Bicocca, Giovanna Iannantuoni, e dal rettore del Politecnico, Ferruccio Resta, alla presenza del sindaco Sala.

"Avere le quattro universita' insieme e' una garanzia - ha spiegato il sindaco Giuseppe Sala -. Avere l'appoggio dei fondi europei e' un'altra garanzia e mi sembra una cosa positiva per la nostra citta' e per il nostro paese". Da dire che il Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR) indica proprio nello sviluppo dell'intelligenza artificiale uno dei punti chiave per il rilancio italiano. La nuova Unit di ELLIS avra' la missione di rendere Milano uno dei maggiori poli scientifici europei. Quattro le direttrici di ricerca: il machine learning interattivo, che studia l'interazione di un algoritmo con l'ambiente; le reti neuronali e il deep learning; la salute e la biologia computazionale, che applica l'Ai alla medicina; l'uso dell'AI per l'analisi e l'elaborazione del linguaggio naturale.

"Oggi le scienze economiche e le scienze sociali sono chiamate a uno scambio continuo e reciproco con l'intelligenza artificiale, per poter analizzare scenari che sono sempre piu' complessi e produrre una conoscenza che abbia un impatto positivo sulla societa'", spiega il rettore della Bocconi, Gianmario Verona

"Milano ancora una volta investe sul futuro", dice la rettrice di Milano-Bicocca, Giovanna Iannantuoni. "L'evoluzione dell'Intelligenza Artificiale ha permesso di definire soluzioni efficaci a problemi complessi in svariati ambiti, dal marketing alla medicina".

"Come universita' 'generalista' che spazia dalle aree scientifico-tecnologiche e biomediche alle aree socio-economiche, giuridiche e umanistiche, la Statale si e' gia' trovata in condizione privilegiata ad accogliere la sfida dell'intelligenza artificiale, per definizione trasversale a tutte le discipline" dichiara Maria Pia Abbracchio, prorettore vicario con delega a Ricerca e Innovazione della Statale di Milano.

"La centralita' dei temi legati all'intelligenza artificiale e al machine learning, gli utilizzi e le ripercussioni sul fronte economico e sociale conferiscono alle universita' tecnico-scientifiche una grande responsabilita'", osserva il rettore del Politecnico, Ferruccio Resta.

"Unire le migliori risorse accademiche e fare di Milano un polo di eccellenza e' un dovere che abbiamo nei confronti dello sviluppo e della crescita non solo della nostra citta', ma del Paese e del sistema universitario".

LEGGI ANCHE: Il FARO di MILANO: il progetto della nuova torre

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    aiintelligenza artificialeuniversità milano






    A2A
    A2A


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.