A- A+
Milano
Vallanzasca, la Procura chiede sei mesi di isolamento
Renato Vallanzasca

Vallanzasca, la Procura chiede sei mesi di isolamento

Altri sei mesi di isolamento per Renato Vallanzasca, condannato all'ergastolo nel carcere di Bollate. La richiesta è stata formulata dalla Procura di Milano al Tribunale in un atto in cui, come riferisce Ansa, viene ricalcolato il cumulo pene per il 72enne, ex bandito della Comasina, anche sulla base della condanna, definitiva dal 2016, per la tentata rapina (di due mutande, un paio di cesoie e del concime) compiuta in un supermercato nel 2014, quando aveva ottenuto la semilibertà.

Vallanzasca e la tentata rapina del 2014

In base ai calcoli giuridici effettuati, al protagonista della mala milanese degli anni '70 e '80 toccherebbero altri sei mesi di isolamento. Una richiesta che potrebbe pesare sulla nuova richiesta di semilibertà avanzata da Vallanzasca, che perse tale beneficio a causa della tentata rapina del 2014.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
carcereergastoloisolamentovallanzasca






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.