A- A+
Milano
Varese, sfida nella terra di Maroni-Alfieri-Cattaneo. La sinistra cerca un civico
Roberto Maroni

di Fabio Massa

Una partita dal grandissimo fascino politico, quella di Varese 2016. Una partita incerta, anche. Che non avrà le dimensioni e l’importanza di Milano 2016, ma che riveste un ruolo assolutamente non di secondo piano. Perché, ad esempio, il segretario regionale del Partito Democratico è Alessandro Alfieri ed è di Varese. Così come di Varese è il presidente della giunta regionale, Roberto Maroni. Così come di Varese è il presidente del consiglio regionale, Raffaele Cattaneo. Partito Democratico, Lega Nord, Nuovo Centrodestra. Tutti i vertici se la giocano là, in quella zona grigia dove i temi sono quelli della città, ma non quelli della metropoli. Temi che spesso, da Milano, risultano difficili da comprendere. Poi c’è la politica, e quello è un gioco complicato di alleanze. Il centrosinistra ha già in campo Dino De Simone e Davide Galimberti. Ma manca qualcuno, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it: perché il segretario regionale e soprattutto Daniele Marantelli, il vero assente dalla competizione, potrebbero sfornare - di comune accordo - un ipotetico candidato della società civile che avrebbe però dietro anche le anime più importanti del partito. Insomma, un uomo di sintesi. Un po’ quello che si cerca a Milano, anche se la sensazione è che su Varese trovarlo non sarà un problema, una volta convinto Marantelli. Complicata invece la situazione nel centrodestra. L’intera nomenklatura leghista è a trazione fortemente salviniana. E quindi, tra le prescrizioni da leggere prima dell’uso, c’è quella di non allearsi con il Nuovo Centrodestra. Tanto più che ad Alfieri, con l’alleanza per la Provincia di Varese, che vedeva insieme Ncd e Pd, è riuscito di scavare un solco profondissimo tra il Carroccio e il partito di Raffaele Cattaneo. Quest’ultimo, peraltro, starebbe fronteggiando una crisi davvero temibile, con parte dei suoi che lo criticano apertamente e un’altra parte che ne difendono strenuamente le posizioni. Ecco, le posizioni. Perché il problema è proprio questo, su Varese, i posizionamenti. Che cosa vuol fare Ncd? Andare con la Lega Nord di Salvini, che è radicalmente diversa da quella di Maroni, che pure è di Varese? Oppure cercare una nuova alleanza con il Pd, cosa difficilissima? Tra le tante incognite quella della città dei big regionali rimane una partita aperta. Anche perché c’è pure Forza Italia da tenere in conto…

@FabioAMassa

Tags:
roberto maronialessandro alfieriraffaele cattaneo







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.