A- A+
Milano
Varese, si ritira la rivale di Maroni. Ma davvero vuole fare il sindaco?
Lapresse

Varese, si ritira la rivale di Maroni. Ma davvero vuole fare il sindaco?

Chissà se accetterà, adesso, Roberto Maroni. E chissà se si dimetterà da tutti gli incarichi con le realtà private per le quali presta i propri servigi. L'ex ministro dell'Interno e governatore di Regione Lombardia ha incassato ieri un via libera importantissimo alla propria candidatura a sindaco di Varese: la sua "rivale" Barbara Bison ha fatto un passo "in diagonale", non ritirando la propria disponibilità a correre ma lasciando il passo al più famoso "Bobo".Ma facciamo un passo indietro.

Già a gennaio Attilio Fontana aveva chiesto a Roberto Maroni se avesse avuto voglia di candidarsi sindaco in quella Varese che ha dato i natali ad entrambi. Una Varese in mano al centrosinistra, con Galimberti, e che andrà al voto nel 2021. Maroni aveva smentito e nicchiato. Poi, dopo l'estate, la svolta. Racconta che ha incontrato Matteo Salvini a Roma e che, riferisce, prima ancora di fargli aprire bocca gli ha chiesto se è disponibile a candidarsi a Varese. Lui ha risposto che ci sta. Peccato che qualche giorno prima a Varese il circolo informalmente aveva dato il via libera alla candidatura dell'avvocato Barbara Bison. L'intervista di Maroni lascia tutti spiazzati. E furioso Giancarlo Giorgetti, che aveva gestito parte del percorso di individuazione dello sfidante di Galimberti. Salvini, interrogato a Saronno, fa no con la testa: non ha chiesto a Maroni di candidarsi. E poi spiega che comunque il circolo è libero di decidere. Maroni allora insiste che è disponibile se non ci sono persone più valide. Dicendo così implicitamente che la Bison non è la candidata giusta. Adesso l'ultimo atto, che suona come una sfida all'ex governatore. La Bison si ritira e gli cede il posto. Come dire: vai avanti tu, e fai la campagna elettorale. Il circolo di Varese in capo al quale sta la scelta a questo punto non deve dividersi in una votazione che sarebbe stata molto dolorosa, e Roberto Maroni ha la strada spianata verso la candidatura e (forse) la rielezione. Ma davvero è quel che vuole fare? Davvero torna a fare politica attiva? E come questo si concilierà con il suo business? La sfida è appassionante.

fabio.massa@affaritaliani.it

Loading...
Commenti
    Tags:
    roberto maronielezioni varese

    Regione Lombardia Video News










    UNA RETI
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Si metta in lockdown chi ha paura e può vivere senza lavorare
    Covid, serietà? Non è la prerogativa che più si può predicare degli italiani
    Giampaolo Giorgio Berni Ferretti presenta il suo libro MILANOVENTUNOPUNTOZERO
    Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.