A- A+
Milano
Vertice del centrodestra: ok a Bernardo candidato a Milano
Luca Bernardo

Vertice del centrodestra: ok a Bernardo candidato a Milano, no al ticket con Albertini

Il vertice del centrodestra in corso a Roma ha indicato Luca Bernardo come candidato sindaco a Milano. Nel corso del vertice è stato deciso che, allo stato, non ci sara' alcun ticket con Gabriele Albertini, candidato vice. L'ex sindaco di Milano  valutera' in seguito le modalita' del suo coinvolgimento, che, comunque, dovrebbe restare. Anche se pure la creazione di una sua lista potrebbe essere in dubbio.

Salvini: "Sala sta crollando"

A Milano abbiamo deciso di candidare "uno dei piu' importanti primari degli ospedali milanesi, pediatra ma non solo, in prima linea contro il Covid, impegnato nel sociale, come Luca Bernardo, per rilanciare una citta' il cui sindaco sta crollando in tutti gli indici di gradimento e addirittura e' sprofondato all'80mo posto e oltre nella classifica dei sindaci". Cosi' il segretario leghista Matteo Salvini. "Abbiamo presentato tutti candidati unitari e tutti, come promesso, esterni alla politica - ha rivendicato il leader della Lega -. La politica porta il suo valore aggiunto di esperienza, pero', a differenza della sinistra che ha scelto ex ministri, ex sindaci, con tutto il rispetto per gli ex, noi abbiamo scelto uomini della giustizia, primari d'ospedale, avvocati, uomini di cultura o dell'impresa. Un centrodestra che attrae, cresce, include e aggrega. Mentre a sinistra ci sono divisioni, in campo dei 5 stelle insulti, nel campo del Pd correnti. Avevo promesso un centrodestra unito e compatto e lo offriamo".

Bolognini (Lega): "Molto contento per la scelta di Bernardo"

“Sono molto soddisfatto e contento per la scelta di Luca Bernardo come candidato sindaco del centrodestra a Milano, è una persona che conosco da anni e che stimo molto, esattamente come tanti altri milanesi”. Lo dichiara Stefano Bolognini, Commissario Provinciale di Milano della Lega Salvini Premier. “Luca Bernardo – prosegue Bolognini – è una persona che, come medico, per tanti anni ha aiutato e fatto del bene a molti bambini e ragazzi della città. Una personalità su cui c’è un’ampia convergenza della società civile milanese e che ha già raccolto, in poche ore, la disponibilità di tantissime persone a collaborare per il programma e per il rilancio della città. Una scelta davvero importante e di spessore – conclude –, che permetterà al centrodestra di riprendere Milano”.

Mascaretti (FdI): "Con Bernardo corriamo per vincere"

"Con Luca Bernardo corriamo per vincere e dare avvio al cambiamento di cui Milano a bisogno e che i milanesi aspettano dopo dieci anni di sinistra". Lo dichiara il capogruppo di FdI a Palazzo Marino Andrea Mascaretti in merito alla candidatura a sindaco per il centrodestra del primario dell'Ospedale Fatebenefratelli.

Comazzi (FI): "Milano deve cambiare, Bernardo la persona giusta"

"Complimenti a Luca Bernardo, da oggi candidato sindaco di Milano. Un medico di valore e una persona dal grande spessore morale, che i milanesi hanno già imparato a conoscere. Da oggi lo aspetta un viaggio impegnativo ma noi saremo al suo fianco, più forti e determinati che mai. Milano deve cambiare e Luca Bernardo è la persona giusta per dare nuovo slancio alla città”. Lo dichiara Gianluca Comazzi, consigliere comunale e capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, 'complimentandosi con Luca Bernardo, candidato ufficiale del centrodestra a sindaco di Milano nelle prossime elezioni amministrative'.

Il sondaggio riservato che ha fugato i dubbi

La quadra attorno al primario di Pediatria del Fatebenefratelli era stata finalmente trovata nella serata di ieri sera, quando anche Silvio Berlusconi aveva parlato con il medico. Già nel pomeriggio di ieri Giorgia Meloni aveva dato il proprio assenso al nome proposto da Matteo Salvini. Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it Milano, a fugare le ultime incertezze ci sarebbe stato l'esito di un sondaggio riservato, che hanno potuto consultare i più alti dirigenti dei tre partiti di centrodestra, e che vedrebbe clamorosamente Bernardo addirittura avanti di un punto percentuale rispetto a Giuseppe Sala. Indicazioni naturalmente da prendere con le pinze, ma che confortano Salvini, Meloni e Berlusconi rispetto all'idea che Milano sia quantomeno contendibile.

Commenti
    Tags:
    luca bernardocentrodestramilano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Il Tribunale di Lecce annulla cartella da 130.000 mila euro
    Ginevra, un melting pot newyorchese nella piccola Svizzera
    di Leone Ronchetti
    Green Pass, i tesserati ignorano che è un dispositivo di controllo biopolitico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.