A- A+
Milano
Violenza sessuale: pronto mandato di arresto per l'ex Milan Robinho

Violenza sessuale: pronto mandato arresto per ex Milan Robinho

La procura di Milano spiccherà nei prossimi giorni il mandato di arresto internazionale e la richiesta di estradizione nei confronti dell'ex attaccante del Milan Robinho, condannato in via definitiva a nove anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo. Il fascicolo per mandare in esecuzione la sentenza emessa contro Robinho dalla terza sezione penale della Cassazione il 19 gennaio è stato iscritto dal pm Adriana Blasco che nei giorni scorsi ha ricevuto copia del dispositivo in cui i supremi giudici hanno dichiarato inammissibile il ricorso della difesa del calciatore brasiliano 38enne. Prima di inviare gli atti al ministero della Giustizia, deputato a inoltrare la richiesta di estradizione al Brasile, il magistrato dell'esecuzione penale dovrà svolgere alcuni accertamenti tecnici, tra cui la conferma dell'identita' di Robinho.

Violenza sessuale: ragazza  stuprata a turno nel guardaroba

Ecco perchè il mandato di arresto: il 10 dicembre 2020 la corte d'appello di Milano aveva gia' confermato la sentenza di primo grado in cui Robinho insieme a un amico co-imputato era stato ritenuto responsabile con altri conoscenti mai identificati di aver stuprato la sera del 22 gennaio 2013 una ragazza albanese. Secondo le indagini, i componenti del gruppo avrebbero fatto bere la giovane fino al punto da renderla incosciente e poi l'avrebbero stuprata a turno in un guardaroba nel locale notturno della movida, in zona Bicocca, dove quella sera la ragazza, che gia' conosceva il calciatore, si era ritrovata con il gruppetto e due amiche per festeggiare i suoi 23 anni.

Commenti
    Tags:
    arrestomandatorobinhoviolenza sessuale

    Clicca Qui






    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.