A- A+
Milano
Omicidio Yara, lettera di Bossetti: "Io come Rosa e Olindo, scriverò libro"

Yara, lettera di Bossetti: "Io come Rosa e Olindo, scriverò libro"


 "Voglio fare un appello pubblico a chi di dovere, a chi custodisce i reperti del mio caso: chiedo che venga garantita la massima custodia e conservazione, che non vengano distrutti come accaduto in altri casi, affinché un domani la mia difesa possa fare un'ulteriore accurata indagine. Il timore che possano andare irrimediabilmente distrutti è alto, basti vedere quanto è avvenuto nel caso di Rosa e Olindo... Non per niente come me sono stati allegramente condannati all'ergastolo due sprovveduti, i coniugi di Erba". Così scrive Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello, in provincia di Bergamo, condannato all'ergastolo per la morte della tredicenne Yara Gambirasio, in una lettera-appello scritta al conduttore di 'Iceberg' su Telelombardia Marco Oliva e che 'Oggi' è in grado di anticipare nel numero in edicola da questa mattina . E annuncia di stare scrivendo un libro: "Dopo quanto abbiamo subito io e la mia famiglia, è inevitabile la stesura di un memoriale, non crede?".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    libro bossettiyara gambirasioomicidio yara gambirasioomicidio yara dubbiomicidio yara moventeomicidio yara dnabossetti innocentebossetti cassazioneolindo e rosarosa olindo bazzirosa olindo innocenti






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.