Palermo, 20 lug. (AdnKronos) - “Il Feudo Verbumcaudo oggi è un patrimonio produttivo dei siciliani onesti. L’assessorato all’Economia della Regione siciliana è stato, nel 2011, l’artefice di questa importante acquisizione che ha una forte valenza simbolica poiché, come ci eravamo impegnati a fare, ha creato le premesse per il lavoro e il rilancio produttivo, grazie anche al contributo dell’Istituto regionale del vino e dell’olio e dell’assessorato all’Agricoltura”. Così il vicepresidente della Regione e assessore all’Economia, Gaetano Armao, in visita istituzionale al Feudo Verbumcaudo, insieme con il Consorzio Madonita per la Legalità e lo Sviluppo, costituito da 19 Comuni delle alte e basse Madonie. “Verbumcaudo”, nel territorio di Polizzi Generosa, è un bene confiscato nel 1987 al boss mafioso Michele Greco, detto il Papa, acquisito dal patrimonio immobiliare regionale nel 2011 e concesso in uso al Consorzio madonita. “L’impegno dell’assessorato regionale all’Economia è massimo e il 5 agosto sarà insediato un tavolo di lavoro – ha detto Armao -. La Sicilia ha oltre un terzo dei beni e delle aziende confiscate alla mafia e non si può pensare di disperdere questo patrimonio in una condizione di difficoltà economica come quella dell’Isola”. A gennaio di quest’anno, con un bando pubblico, è stata costituita la “Società cooperativa sociale Verbumcaudo” fortemente voluta dal Consorzio Madonita, i cui giovani che la gestiscono, in questi giorni, stanno raccogliendo i frutti dell’annata agraria: lenticchie, ceci e grano, rigorosamente biologici. “Mi assumo l’impegno di far presente all’Agenzia dei beni confiscati di provvedere all’acquisto dei mezzi agricoli necessari alle vostre coltivazioni – ha sottolineato Armao -. Ho visto che producete grano, lenticchie, ceci, canapa terapeutica. Mi ha fatto piacere che state sperimentando la produzione della quinoa e che avete un progetto per il malto della birra, che consentirà di far diventare Verbucaudo un punto riferimento per l’agricoltura siciliana”. “La mafia si sconfigge dimostrando che il lavoro, la speranza e il futuro si possono raggiungere solo fuori dall’illegalità. La Sicilia può cambiare e solo grazie ad esempi come il vostro potremo dare ai nostri figli un futuro migliore - ha sottolineato il vicepresidente -. E’ impegno del Governo Musumeci sostenere la svolta produttiva di beni e aziende confiscate alla mafia”, ha concluso.

in evidenza
Liti e urla in casa. La Elia si isola "Voglio solo sopravvivere..."

Grande Fratello Vip bufera-news

Liti e urla in casa. La Elia si isola
"Voglio solo sopravvivere..."

in vetrina
ELISABETTA CANALIS A SENO SCOPERTO E.. TUTTE LE ALTRE. FOTO DELLE VIP

ELISABETTA CANALIS A SENO SCOPERTO E.. TUTTE LE ALTRE. FOTO DELLE VIP

motori
Citroen AMI 100% electric, il quadriciclo che si guida senza patente

Citroen AMI 100% electric, il quadriciclo che si guida senza patente

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Anche il settore della moda reagisce alla crisi del coronavirus
di Paolo Brambilla - Trendiest
Sardine? Semmai sono pesci pagliaccio. Il triste epilogo dalla De Filippi
di Diego Fusaro
Toni Ligabue. Un film sul pittore soprannominato "El Matt"

I sondaggi di AI

Secondo te, andrebbe rinviato il referendum sul taglio dei parlamentari del 29 marzo in considerazione dell'emergenza coronavirus?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.