Roma, 23 feb. - (Adnkronos) - "Sono felice per Beppe, l'ho sentito telefonicamente, è molto sollevato anche se si aspettava l'assoluzione. Finalmente dopo dieci anni è venuta fuori la verità". Roberto Rambaudi così all'Adnkronos la sentenza di assoluzione con formula piena del tribunale di Piacenza nei confronti di Beppe Signori, suo compagno di squadra al Foggia e alla Lazio, accusato di aver alterato il risultato di Piacenza-Padova del 2010. "Sono stati dieci anni molto duri per lui -prosegue Rambaudi-, ha sofferto per accuse ingiuste che lo hanno allontanato dal mondo del calcio, il suo mondo da sempre. Ora non so cosa vorrà fare ma sarebbe bello che potesse tornare".

in evidenza
Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

Covid vissuto con ironia

Il vaccino preferito dagli italiani?
Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

in vetrina
Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

motori
Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Commissione d’inchiesta sulla giustizia, Laboccetta lancia la petizione
Covid, il pass digitale per il movimento dei sudditi del regime terapeutico
Covid, ora fase 2 e si riapre: poi richiuderanno accusando 'i sudditi'


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.