(Adnkronos) - “L’intervento pubblico per sostenere il comparto durante la pandemia - ha proseguito Franceschini - è stato importante e fondamentale per la tenuta del settore. Tra le norme varate, ritengo che dal punto di vista simbolico quella maggiore sia stata la decisione di tenere aperte le librerie anche nelle zone rosse, riconoscendone il valore sociale. Scelta che fa il paio con la norma varata alcuni anni fa, che spesso si dimentica, quella di aver dichiarato i musei un servizio pubblico essenziale, come le farmacie o le scuole. Una cosa unica al mondo”. “Proverò nella legge di bilancio – ha sottolineato il ministro - a rendere strutturale il fondo emergenze biblioteche, che aiuta tutta la filiera. Così come continueremo con il finanziamento di 18app che ha dato ottimi riscontri. Dovremo individuare lo strumento per aiutare e valorizzare il ruolo dei traduttori, com’è giusto l’incremento del patrimonio delle biblioteche scolastiche che è stato molto trascurato negli ultimi anni”, ha concluso Franceschini.

in evidenza
Dazn spegne i rumors sulla Leotta E' confermata sulla Serie A . Le foto

Sport

Dazn spegne i rumors sulla Leotta
E' confermata sulla Serie A. Le foto

in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

motori
Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

Andrea Vesco e Fabio Salvinelli vincono la 1000 Miglia 2021

i più visti
i blog di affari
Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.