A- A+
Politica
Elezioni 2018 Lega boom? Ipotesi sorpasso su Forza Italia vera. Ecco perché

Elezioni 2018 sondaggi: da sabato 17 febbraio è vietata per legge la pubblicazione di sondaggi elettorali e sentiment sulle elezioni politiche 2018 del 4 marzo

Su Affaritaliani.it i feeling sulle elezioni 2018. Nessun valore statistico, nessun sondaggio, ma le sensazioni che si respirano nelle sedi dei principali partiti politici sul voto politico del 4 marzo. Aggiornamenti continui fino alla chiusura delle urne, prevista per domenica 4 marzo alle ore 23.
 

CENTRODESTRA

Forza ItaliaLega nordFratelli d'ItaliaNoi con l'Italia

Nel Centrodestra tira aria di quasi vittoria. Parlando con deputati e senatori di Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Noi con l'Italia-Udc l'impressione è quella di essere molto vicini ad avere la maggioranza, più facile al Senato che alla Camera. In Forza Italia iniziano a temere seriamente il sorpasso da parte della Lega, nonostante l'ottimismo profuso da Silvio Berlusconi. In Via Bellerio sono convinti di arrivare davanti in tutto il Nord, soprattutto in Veneto, e di ottenere buoni risultati anche al Centro-Sud. Forza Italia spera nel Mezzogiorno, Campania in testa, per bilanciare il dato delle altre Regioni. Gli azzurri temono di essere indietro anche in Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche. Fratelli d'Italia ha come obiettivo non dichiarato l'ampio superamento della soglia di sbarramento. Nci-Udc, invece, è preoccupata di fallire tale soglia a causa soprattutto del Nord Italia.

MOVIMENTO 5 STELLE       

Movimento 5 stelle

Nel Movimento 5 Stelle sono certi di risultare la prima forza politica nella parte proporzionale. L'impressione tra i grillini è quella di essere particolarmente forti al Mezzogiorno dove la speranza è quella di sfondare in Sicilia, Calabria e Sardegna. Ottimismo anche per il risultato nel Lazio e a Roma, anche se il dato della vittoria di Virginia Raggi sarà difficilmente ripetibile. Al Nord, invece, prevale il pessimismo. I 5 Stelle temono di restare sotto Lega e Pd in Veneto e in Lombardia, ad esempio, e di vedere così compromessa la corsa al governo.

 

CENTROSINISTRA

Partito DemocraticoPiùEuropaLista civica LorenzinLista Insieme
Pessimismo nel Centrosinistra con il Partito Democratico che, malgrado le parole di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni, dietro le quinte teme un risultato negativo. Appare molto difficile - parlando con senatori e deputati - il raggiungimento del 25% preso da Pierluigi Bersani nel 2013. Non solo, la preoccupazione è quella di vincere in pochi collegi uninominali e quasi tutti in Toscana ed Emilia Romagna. Il Pd teme anche che +Europa di Emma Bonino e Bruno Tabacci possa raggiungere e superare la quota di sbarramento sottraendo così una quindicina di deputati al partito guidato da Renzi. Pd in ansia soprattutto al Sud dove, dicono i politici, la partita sembra tra Centrodestra e 5 Stelle. Al Nord il timore è quello di non essere la prima forza non solo in Veneto, dove la Lega viene data fortissima, ma anche in Lombardia e forse perfino in Piemonte e in Liguria. Quanto alle altre due liste, Civica Popolare e Insieme, dalle chiacchierate off the record sembra che la battaglia sia ampiamente sotto la soglia di sbarramento.

LIBERI E UGUALI

Liberi e uguali

Liberi e Uguali punta ad un risultato che possa ridare alla sinistra non Pd un ruolo di primo piano. L'obiettivo iniziale era la doppia cifra, come più volte detto da Massimo D'Alema, ma il timore è quello di fare meno della metà, stando almeno a quanto affermano i parlamentari di LeU. La speranza però è di prendere consensi dall'astensione e di arrivare ad una quota soddisfacente. Determinante, sembra, il voto nel Centro e in particolare in Toscana e in Emilia Romagna. Al Nord e al Sud, stando sempre alle impressioni, difficilmente il dato elettorale sarà particolarmente alto.
Iscriviti alla newsletter
Tags:
partitielezioni 2018feellinglive
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Citroen ë-Berlingo, modello di riferimento nel segmento dei Multispazio

Nuovo Citroen ë-Berlingo, modello di riferimento nel segmento dei Multispazio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.