A- A+
Politica
Maroni o Renzi, chi ha ragione? Scrivi a immigrati@affaritaliani.it


Il 52% degli italiani appoggia la posizione del Governatore della Lombardia Roberto Maroni sul tema dell'immigrazione. Il 48%, invece, sta con il governo Renzi e con il ministro dell'Interno Angelino Alfano. Su Affaritaliani.it le stime del sondaggista Alessandro Amadori in merito alla durissima polemica tra il presidente lombardo e l'esecutivo sull'accoglienza dei migranti/profughi. Il 52% che sta con Maroni e con la Lega di Matteo Salvini è in particolare al Nord e nell'elettorato di Centrodestra.

E tu, che cosa ne pensi? Fa bene Maroni a dire che non darà più fondi ai Comuni che accolgono altri immigrati? Oppure hanno ragione il governo e in particolare Alfano a contestare il Governatore lombardo?

Per partecipare al dibattito invia il tuo commento al seguente indirizzo mail: immigrati@affaritaliani.it.


I COMMENTI DEI LETTORI:

Io penso che il "troppo stroppia" sempre . Non se ne può più . Ci sono tanti italiani che ormai muoiono di fame e dormono in macchina....... fate voi

Lorena

***


Zaia maroni e salvini

studio.bastarolo

***


Basta siamo già troppi. Sto con maroni

Luigi

***


Chi ha voluto eliminare Gheddafi, Saddam Hussein, ecc......, I vari Governi europei e soprattutto oltre L'Europa, interessi delle fabbriche di armi e tanti altri.

Quindi tutti questi governi si prendessero i Profughi.

Berlusca avrà tante colpe, ma almeno sulla Libia aveva ragione ad accativarsi la simpatia di Gheddafi.

claudio beranzoli

***


Sto con Maroni e Zaia, perché questa è una battaglia di civiltà che va nell'interesse non solo degli Italiani ma soprattutto degli immigrati che non devono più essere usati come merce da speculatori ipocriti e buonisti, ma aiutati a casa loro affinché crescano e facciano crescere le loro economie e si liberino dalla povertà e dalla fame.

edobaf

***


Quale interessante occasione che presenta oggi la globalizzazione, mi riferisco all'import di dumping sociale con distruzione delle identità nazionali, culturali e sovrane. Insomma due piccioni con una fava...

Proprio sull'immigrazione è da tempo che bisognerebbe dire certe verità scomode in contrapposizione all'ipocrisia dei ben pensanti. Ci viene detto che il fenomeno dell'immigrazione sarebbe naturale ed inevitabile perchè effetto della globalizzazione che volente o nolente non si può arrestare, quindi questa come se fosse un asteroide in rotta di collisione, bella prospettiva.

Le migrazioni incontrollate delle masse non sono una conseguenza naturale del vivere in questo pianeta bensì l'effetto di un piano voluto dalle elites mondialiste che stanno telecomandando lo spostamento innaturale e schizzofrenico dei flussi migratori, cosa ben diversa dalle migrazioni dei secoli passati ad esclusione delle tratte degli schiavi. Una volta si usavano gli eserciti d'occupazione per imporre lingue e culture, basti pensare al colonialismo. Oggi il nuovo colonialismo è direzione inversa, non più europei nel terzo mondo, ma il terzo mondo che entra in Europa grazie al potere dei pochi. Quindi il neocolonialismo può agire su due fronti, sia nel terzo mondo che in Europa, facendone un'unica area di sfruttamento. Sarà dunque una coincidenza che sia in sede europea che in Italia c'e' questa voglia famelica di immigrazione? Eccesso di "umanità"? visto quello che sta accadendo in Grecia nella più totale indifferenza europea non credo proprio. La retorica liberal-immigratoria sogna un'Italia terra di tutti e nessuno, sostenendo che la clandestinità non sarebbe un reato, quindi istituzioni e confini non si dovrebbero rispettare, in poche parole una sorta di gondwana geologica-politica. Coloro che aspirano ad un mondo senza confini non si sono resi conto o fanno finta di non sapere che tale realtà è già in atto da tempo proprio nel cosìdetto terzo mondo.

L'Africa è una terra di conquista per multinazionali le quali espropriano interi territori alle popolazioni, le sovranità nazionali sono dunque calpestate in nome del profitto, il concetto di confine non esiste più. Questi sono i fattori che determinano povertà ed immigrazione, fattori ripeto sostenuti da coloro che parlerebbero a nome degli oppressi del mondo, bel paradosso... La verità invece è ben altra, le elites sovranazionali al potere hanno bisogno di importare una nuova classe sociale subalterna che non provi alcun sentimento nazionale verso il Paese ospitante. Non credo che un cittadino di uno stato asiatico si senta emozionato nel conoscere il risorgimento italiano, non è una critica discriminatoria ma una spiegazione razionale. Personalmente non proverei nulla ascoltando l'inno dello Zimbabwe (con tutto il rispetto che ho per questo Stato africano, tra l'altro cavallo di battaglia dei liberisti quando citano una fantomatica l'inflazione tremenda se si tornasse alla lira). L'obbiettivo pianificato dell'immigrazione di massa consiste nella necessità di far un ricambio della società attuale del nostro Paese e nel resto d'Europa, sostituendola con una ibrida, di livello culturale medio-basso,. Questa sostituzione di società, rispetto ad una che ha preso coscienza dei propri diritti conquistati da anni di lotte ad una nuova che di diritti non ne ha mai conosciuti, ha come obbiettivo appunto quello di creare un nuovo popolo che sarà passivo, il quale accetterà qualsiasi imposizione dall'alto, qualsiasi forma neoliberista di schiavizzazione. In poche parole, evitare possibili rivolte sociali.

Ecco perchè chi predica "flessibilità" e "competitività" sul lavoro vuole nuovi cittadini, i quali sono stati abituati a lavorare nei loro Paesi d'origine con salari da fame. Chi spera in nuove immigrazioni di massa, altro non vuole che importare dumping sociale e salariale per i propri interessi, chi si conciliano con il concetto di precarietà. Più che integrazione si tratterebbe dunque di "subalternizzazione di tutta la popolazione, obbligando gli italiani, nel nostro caso nazionale, ma che vale per tutta l'Europa, ad accettare condizioni lavorative da quasi terzo mondo, grazie ad una sorta di darwinismo sociale, dove italiani e stranieri si troverebbero in lotta per ottenere un posto di lavoro tramite una gara al ribasso salariale.

In ultima analisi, per le elites €uropeiste , oltre al bisogno di distruggere le basi dello Stato sovrano per i motivi citati e per permettere privatizzazioni selvagge, l'obbiettivo consiste anche nel colpire il cuore delle identità nazionali, delle proprie culture, proprie tradizioni, al fine di imporre magari in futuro uno Stato ibrido europeo gestito da proprio da quelle oligarchie sovranazionali. Non c'entra nulla il razzismo e la discriminazione, perchè non si vuole affermare che la propria identità culturale e nazionale sia la migliore al mondo, ma solo la volontà nel difendere quelle diversità che rappresentano quell'armonia tra i popoli del pianeta. Se diventiamo una società ibrida, nessun cittadino di questo Paese si ribella se il Colosseo o il Duomo di Milano viene magari ceduto ad una multinazionale, ci sarebbe la più totale indifferenza se muoiono antiche feste patronali di una cittadina. Inoltre il vero razzismo è nel sostenere più immigrazione, dal momento che esclude ogni speranza di riscatto socio-economico per i Paesi del terzo mondo. Il razzismo dunque non non consiste nell'essere critico verso l'immigrazione selvaggia bensì, costringere un cittadino del terzo mondo a farlo emigrare, il quale abbandonerà la sua terra d'origine, lasciando campo libero a quelle multinazionali che "investono" in Africa. Pertanto l'immigrazione selvaggia rappresenta anche una forma di imperialismo. In conclusione, si parla tanto di accogliere ma si tace se si pone la questione dell'aiutare a casa loro e nel far progredire la terra d'origine dell'immigrato, questo sarebbe un vero investimento e non le monoculture del cacao e del caffè gestite da stranieri.

Oggi purtroppo non ci si rende conto che la forma di più pericolosa di razzismo è quella espressa in modo subdolo e cinico che recita il mantra dell' accogliamoli tutti perchè saranno sempre poveri al loro Paese, ripudiando il concetto del "insegnami a pescare e mangerò tutta la vita"

"L'immigrazione non crea razzismo mentre Il peggior prodotto del razzismo è l'immigrazione"

Jean

***


Sto con Salvini e Maroni, renzi Boldrini Alfano e compagni stanno x ottenere quello che gli spetta ,4 calci sui denti ben assestati #haragionesalvini

Giovanna

***

Uno dei miei tanti articoli sul tema

http://www.imolaoggi.it/2015/04/30/il-fallimento-totale-della-politica-sullimmigrazione/

marcochierici.com

***


Gli immigrati vanno fermati nel loro paese d'origine.

Roberto

***


08-06-2015

L'immigrazione clandestina (che si nasconde abilmente dietro le spalle dei Profughi) è un problema complesso ma molto serio. Affrontarlo in modo determinato è molto facile passare per razzisti a fronte di soluzioni restrittive e concrete.

Allo stesso tempo è evidente che se la stessa intolleranza che molti nutrono nei confronti dello straniero o del diverso la nutrissero verso i POLITICI LADRI il nostro Paese sarebbe il migliore del Mondo!

Tuttavia nella presunta “ospitalità” vi sono dei limiti di saturazione che, con questi numeri, molto presto faranno ESPLODERE un problema di SOPRAVVIVENZA dell’intera stabilità della NOSTRA Italia.

Tutte Le “grandi” NAZIONI “pseudo industrial civilizzate” di questo mondo (Italia compresa), producono e vendono armi in ogni dove del pianeta. Qualsiasi guerra è sempre un businnes! Distruzione e costruzione equivalgono sempre ad interessi economici e di potere.

Fermare immediatamente qualsiasi tipo di immigrazione, sarebbe il primo passo. E molte nazioni ci possono insegnare come farlo molto bene!

A seguire, è possibile aiutare i profughi in luoghi AFRICANI straordinari a loro più consoni e adeguati.

Come NOI “GRANDI” riusciamo a far scatenare le guerre, potremmo anche farle finire con le buone o con le “meno buone”.

Non si tratta di colore politico. Ma di interesse GENERALE e di sopravvivenza per tutti. L’alternativa è il suicidio della stabilità sociale.stro sarebbe il Paese più bello del mondo.stro sarebbe il Paese più bello del mondo.

Angelo D.

***

Maroni, Zaia e Salvini non mollate! Se per Renzi quella di Maroni è demagogia ci spieghi allora come definire l’invasione ormai incontrollata che gli Italiani debbono subire

kalendua

***

Gent.,

adesso si sta esagerando. Se dovessero arrivare 700.000 persone cosa facciamo? I nostri governanti non se ne importano di noi. L'Italia non potrà accoglierli e la gente si arrabbierà tantissimo ed avrà paura di loro e reagirà male.

Saluti.

Amalia A. Di Florio

***

Ha PIENAMENTE RAGIONE MARONI.
ALFANO sei ridicolo

FRANCESCO

***

Fai agli altri quello che vorresti fatto a te . Perciò penso sia umano accoglierli se sono in necessità e guerre con l'aiuto di tutta l'Europa intera . I clandestini sono spesso tali perché il proprio stato di origine non rilascia loro i documenti perciò trovo assurdo rimandare indietro delle persone che hanno rischiato la vita per la libertà e una vita decente.

Marcella

***


Io sto con Maroni . Ormai ci sentiamo invasi , ma quel che è peggio inascoltati ! A decidere un governo non eletto , che non rappresenta la democratica protesta del suo popolo

Loretta

***

Esprimo da che parte sto con la mail evasa ieri sera rivelatasi alla luce del web preventiva,confermo,sto con Maroni,Zaia,Toti:
incaponirsi a raccogliere tutte queste persone significa stimolarle,invece vanno disincentivate.L'Europa,se vuole,deve imporre anche con la forza l'assistenza in loco,e in continuità aiutarli nello sviluppo socio-economico,così perchè non si dica che c'è la fame,finirà pure prima o poi.Almeno lo si faccia capire a quei Governi.E se non lo capiscono si ritorni alla difesa dei confini.

santocatona

***

Se solo i nostri governanti, invece di stare accomodati nei vari salotti dei benpensanti andassero in giro ad intervistare la gente su come la pensa sull’immigrazione, penso proprio che non sentiremmo più le castronerie ( avrei preferito un’altra parolina) che dicono.

Se seguissero la trasmissione di CANALE ITTALIA che va in onda tutte le mattine, per 365 gg all’anno e ascoltassero le varie telefonata, forse ragionerebbero come Maroni e la Lega.

Solo buonsenso, non ci vuole altro.

Un saluto

Guida La Licata Serafino

***

Se penso gli immigrati,
Penso alla disperazione che accompagna la loro vana ricerca verso la libertà, verso il benessere,verso un mondo che a loro e' stato propinato come la panacea a tutti i mali... come essere umano,chiaramente ne sono molto toccata,inorridisco al solo pensiero, di come tale miseria possa essere? elemento di sfruttamento da parte di chi offre falsi orizzonti , sfrutta, arricchisce e mercenizza sulla vita..
Il punto è che dietro questo mare di disperati c'è chi si arricchisce noncurante di leggi umane e divine?.
Non sono fra i buonisti..
Non sono fra coloro che propendono all ' accoglienza.
Ogni popolo ha diritto di vivere se stesso.
Ogni popolo ha diritto di tramandare le proprie tradizioni,di avere fame,di poter lottare per un ideale o per vincere la miseria. ..
Lo scambio culturale e ' sicuramente l anello di congiunzione che può favorire la crescita e lo sviluppo..può facilitare il progresso e abbattere l' ignoranza.
Ma noi Italiani stiamo subendo una vera e propria invasione..
Gli immigrati non sono nemici,ma questa forma di appropriazione indebita di tutto ciò che da generazioni ci appartiene,e per la quale i nostri antenati? si sono eroicamente battuti, sta miseramente cadendo a pezzi.
Questa marea umana ci travolge e ci distrugge.
Come popolo stiamo perdendo la nostra identita',in nome e per conto di non so quale cultura più antica ? e importante della nostra.
Espropriati di tutto ciò che si e' guadagnato ?nell arco di una vita di lavoro,a favore di chi ha solo diritti ( perché profughi,perché' poveri,perche ' ignoranti)..
Espropriati delle nostre tradizioni, della nostra religione..
Allora si, il profugo diventa ?nemico..
L' ospitalità indubbiamente significa aiuto?...
Ma la mia cultura,la mia religione, ?le mie tradizioni, i miei figli,la mia terra,la mia storia,appartengono a me.
Siamo un paese che non ha più nulla da offrire ai propri figli...
Ci siamo indeboliti e impoveriti..
Aiutiamo i nostri fratelli a casa loro...
Aiutiamoli istruendoli,a capire che non devono fuggire verso altri lidi falsamente millantati.
Aiutiamoli a trovare la forza per lottare per loro stessi, non indeboliamoli dando loro false speranze.
Strozziamo tutto ciò che è business ?intorno a loro,al loro fuggire.
Se non diamo più opportunità ai millantatori e alla delinquenza organizzata di approfittare, vinceremo una battaglia umanitaria grandissima.
Tornare a dare la speranza a tutti gli uomini? che lottare per la propria dignità e' la ricchezza più grande,penso sia come donare la vita a chi pensava già di essere morto....

Nadia Misci

***


Basta ci costano troppo, cos'è l'operazione TRITON se poi li sbarcano sul suolo ITALIANO. Sto con maroni

danke

***

Non sto con Maroni. Demagogia pura.

Emanuele Pedilarco

***

Oggi in Calabria ne sono arrivati al tri 1000, dove li metteremo? io sono d'accordo con Maroni tutti i Presidenti delle Ragioni dovrebbero fare prendere esempio da lui.

Catia Greco

***

E' impossibile non essere d'accordo con Maroni, Zaia, Toti e Salvini. Penso che solo quell'enorme giro della sinistra collegato a coop, onlus ecc. ecc. e di C.L. con soci vari aggregati del clero tutti abbracciati e ampiamente coinvolti per lucrare alle spalle di questi immigrati e del popolo italiano possa avere delle contrarietà a chiuduere questa indecenza.
Cliandestini che vengono fatti entrare nel paese e poi abbandonati a se stessi, come in uso; Milano ne è piena. Però il vaticano si sta rovinando e pensa di approntare 30 posti letto.........e così sistemeremo tutto quanto....................!!!!????
E' ora di finirla con la politica delle porte aperte solo per il lucro e la comodità di alcuni a scapito dei milioni di italiani indigenti.
Con questo governicchio di Renzi e Alfano siamo diventati la barzelletta dell'U.E. e del mondo.
Come è possibile accettare un'invasione di questo genere e non prendere provvedimenti adeguati, gli invasi siamo noi, al resto dell'U.E. (vista anche la ns incapacità di trattare) poco importa lo hanno ampiamente dimostrato. E' lo stato italiano che deve muoversi, ma c'è uno stato in Italia? Certamente si che c'è, per le tasse e per aggredire gli italiani.

Roberto

***

L'UE mette 18 miln di euro, per gli immigrati. L'Italia 450 milioni più 20 milioni per l'emergenza. Il piccp massimo si avrà a settembre. Sono previsti 600 mila arrivi. Non vogliono farsi identificare, non se ne vogliono andare L'anno scorso con triton abbiamo speso un miliardo. Un'operazione di soccorsp in mare costa trecentomila euro. Intanto non ci sono soldi per pagare i cassintengrati, gli impiegati pubblici vengono considerati uno spreco i licenziamenti sono all'ordine del giorno. Ma dove ci vogliono portare. Stasera Formigli parlerà di immigrazione. L'informazione mainstream deve fare la sua parte. Io non vedrò Formigli. Voglio risposte per me e tanti come me. Sono stanca di vivere in negritalia.

Antonella Policastrese

***

Basta! L'Europa ci ha abbandonato e noi non possiamo più ospitarne altre! Mi dispiace. Dobbiamo fermare questa invasione!! Punto.

sanninimirko

***

Spett.le Affaritaliani.it,
sto assolutamente con mio Governatore Maroni, e dico finalmente
c'è un politico che fa ciò per cui è stato votato.
Non ceda alle pressioni del governo che fa ricadere la sua errata gestione del fenomeno sulle regioni;
Milano è già invasa dagli stranieri e la popolazione è arrabbiata, il degrado (portici e giardini sono
diventati dormitori a cielo aperto) e la criminalità sono a livelli elevatissimi,
tanto che ho deciso di trasferirmi in Svizzera.
Però, ho ancora la mia casa a Milano tengo alla mia città e alla mia regione
e voglio che sia difesa come sta facendo ammirevolmente il Governatore Maroni.
Buona giornata,

Giulio Sacchi

***

Era ora che gli unici tre governatori con le palle dicessero stop a questa invasione assurda che da mesi stiamo subendo per colpa di Renzi e Alfano.
Io, da laziale, appoggio totalmente la posizione dei tre governatori anti-clandestini e se posso aiuterò volentieri Salvini con l'occupazione delle prefetture e dei centri di accoglienza.
Ora basta, prima gli Italiani!!!!!


Francesca Occhiucci

***

Basta! Chiudiamo le frontiere ed allontaniamo chi si é infiltrato senza averne diritto!

Isabella Meo

***

Ha ragione Salvini, aggiungo che veramente faccio molta fatica, a fronte di ciò che succede, vedi mafia capitale, a capire le ragioni di chi è contrario.

Felice Maria Sesana

***

Sono più che convinta che il ministro Maroni faccia bene, ma penso che il 52 per cento sia ancora un po' poco, cerchiamo di raggiungere almeno il 90 per cento.

Annette Birichina

***

Ha ragione Maroni!
Questo governo sta riempiendo l' italia di spazzatura, gente che viene qui per fare i propri comodi, sapendo dell' impunità che godono da noi gli immigrati.
A loro tutto è concesso: rubare (poverini, non hanno nulla), non pagare i treni e gli autobus, pretendere la costruzione di moschee, farci togliere i crocifissi dalle scuole, spacciare droga, fare affari con la prostituzione, andare in giro con scassoni senza bollo né tantomeno assicurazione, che se ti vengono addosso sono c...i tuoi!
E poi pretendono alloggio, viveri, assistenza sanitaria e 40 euro AL GIORNO per ognuno di loro!
E renzi che fa? Il burattino, invece di proteggere la sua patria (e chi gli paga uno stipendio da re) accoglie tutti, tutti qui da noi, l' europa li va a prendere in mare, ma poi li scarica da noi, perché loro "non li vogliono".
Anche il papa parla bene e razzola male: accogliamo i profughi (che poi la maggior parte sono clandestini che non scappano da guerre o persecuzioni, ma vengono da noi per poter fare i loro porci comodi): perché non destina a loro le case che sono di proprietà della chiesa, i monasteri, le chiese e i terreni?
Chiede a noi la carità cristiana quando lui è il primo a fregarsene, solo belle parole, quelle sono capaci tutti a dirle, ma non fa niente per metterle in pratica.
Spero che alle prossime elezioni Salvini ottenga un buon risultato.

Fabrizio

***

10 buone ragioni per dire BASTA all’immigrazione clandestina

Dopo tutto quello che è venuto a galla 10 buone ragioni per dire BASTA all’immigrazione clandestina:

1-guadagni astronomici degli scafisti e responsabilità dei mercanti di carne umana per la morte di migliaia di naufraghi ;

2- "mafia-capitale" e business delle cooperative sull'assistenza ai migranti , con distruzione di ingenti risorse finanziarie pubbliche sottratte a milioni di italiani disoccupati o in condizione di povertà;

3- accoglienza forzata oltre ogni ragionevole limite , mai determinato né valutato sulle conseguenze sociali a carico delle "popolazioni accoglienti", già in piena crisi economica , e ancor più politica per la continua pericolosa erosione degli spazi di partecipazione democratica;

4-mancanza di garanzie reali di efficace accoglienza per i numeri esorbitanti e crescenti dei nuovi arrivi, peraltro in gran parte rifiutati e respinti dagli altri paesi europei;

5-finta collaborazione delle forze navali europee impegnate a seguito di precisi ordini a rovesciare sull'Italia una "bomba" demografica già prevista e preordinata dai manovratori dell'NWO e dal piano Coudenhowe-Kalergi;

6-rifiuto a priori delle ragionevoli proposte di interventi di aiuto nei paesi in via di spopolamento per effetto di crisi locali, per contenere e limitare i danni anche locali dell'esodo;

7-assenza di piani di gestione e sostenibilità di processi migratori, i cui fini attesi sono evidentemente e intenzionalmente sottratti e celati al mondo dell'informazione e alla consapevole partecipazione democratica;

8- corresponsabilità di tre governi italiani successivi, tutti e tre non eletti , in un clima di tradimento della Costituzione e di continua compressione della sovranità popolare e della democrazia , artefici , complici e sostenitori dell'euro-truffa e di una UE che massacra i paesi del Sud a favore delle banche e dei potentati economici a guida teutonica e anglo-franco-arabo-USA;

9- ulteriori piani di condizionamento dell'economia mondiale , quali il TTIP, preordinati dalle multinazionali, ormai in grado di "comperare" il consenso dei governi e di condizionare la produzione normativa dei paesi, anche contro l'interesse dei popoli;

10- governi, partiti di governo e sindacati , secondo i casi corresponsabili, collusi o corrotti, asserviti ad un nuovo disegno di potere sovranazionale, che ormai da anni punta ad una prevista e preordinata fine della democrazia, utilizzando allo scopo anche l'islamizzazione ed una sovrapposizione socio-culturale-religiosa che ridimensioni la civiltà occidentale,"troppo" democratica, libera, ribelle alle imposizioni autoritarie;

Che ne dite ?

NON CE N'È ABBASTANZA PER UNA PROTESTA dei CITTADINI?

Salvatore Indelicato

***

Basta con gli immigrati che non hanno diritto all’asilo politico….Ormai vengono tutti perchè gli si da accoglienza… Ormai se sparsa la voce e gli italiani muiono di fameee!!! BASTAAAA!!!

Mario Viola

***

Sto con Maroni. La politica dell'accoglienza indiscriminata è folle. Si può parlare di accoglienza dopo che saremo riusciti a controllare le frontiere marittime e terrestri.

Alessandro

***

Io sto con la Lega, almeno il pensiero Leghista sulla questione degli immigrati.
Non se ne può più di loro.
Si dice che non si fermano in Italia, ma vanno in altri paesi dell'Europa, scusate se la Francia, Austria e Svizzera, non li vogliono, questi dove vanno!
Non ditemi che vanno in Germania, Paesi Bassi o in Inghilterra che non li vogliono anche loro, nell'est non ne parliamo.
Questi naufraghi vendetela pure così, appena partono dalla Libia o altro posto, con il satellitare chiamano immediatamente la Marina Italiana per avvisare che sono già in mare, noi giustamente li andiamo a prendere e passiamo dalla parte dei fessi un'altra volta nei confronti dell'Europa.
Io, sinceramente parlando, non voglio essere SACRIFICABILE, ne tanto meno passare dalla parte del COGLIONE.
Qui serve una soluzione.
In Africa, se la sono spartita tutte le nazioni dell'Europa, in base alla provenienza dei profughi le nazioni se li prendono e non in base le quote, se non è così si trova un'altra soluzione.
Evitiamo di farli entrare.
Poi, dobbiamo capire noi POPOLO ITALIANO che i parlamentari sono alle nostre dipendenze e devono fare il bene del proprio paese questi marchetta - ri di turno.
Mi sembra che il bene del paese, questi mentecatti non lo fanno.
È non è neanche giusto che se sbagli tu Politico ti devo dare una BUONA uscita, la frase buona è definita come se hai fatto del bene ricevi, ma se hai sbagliato, via tutto, come fanno le aziende.
Questi venditori di padelle ( Politici ) i diritti acquisiti, non li hanno più, come non li abbiamo NOI POPOLO ITALIANO.
È finita la bambagia.
È finita per tutti.

Ellis Stoppa

***

Maroni non fa bene fa benissimo!!! I comuni prima diano aiuto ai loro pensionati ai disabili e a coloro che hanno perso il lavoro dopo ma molto dopo se ne rimane pensano anche ai clandestini (chiamandoli con il loro nome)

Francesco Castro

***

Ma non si può che stare dalla parte di Maroni. Noi a Bergamo abbiamo una giunta comunale pro clandestini. Ma nessun assessore si prende la briga di portarne uno a casa loro. Li lasciano in mezzo ai poveri cristi Bergamaschi che già fanno fatica a vivere di loro.
Speriamo che i Lombardi si mobilitino pro Maroni. Almeno più gente possibile.

Augusto Ravasio

***

O è un business #MafiaCapitale oppure i nostri governanti e i politici devono cambiare mestiere. Altrimenti non si spiega.

Sergio

***

Mi si chiede cosa ne penso ora che siamo ormai giunti ad un punto di non ritorno? Credo che certe cose andrebbero valutate prima con molto più criterio di quanto ne ha dimostrato il Governo. Premesso che io non sono una persona razzista, ma che al contrario persona sempre disponibile verso chi ha bisogno, credo che l'Italia non sia all'altezza di una invasione come invece è successo e sta ancora accadendo. Trovo inoltre che non sia giusto neanche per queste persone che sono vittime di gente senza scrupoli che li sfrutta e li uccide non solo nel corpo , ma anche nella speranza di una vita migliore.

Io sono senz'altro con chi può proporre una soluzione per il rimpatrio di quanti non sono in regola e per la fine di questi sbarchi senza controllo che rischiano inoltre di portare sul suolo italiano persone non gradite. L'Italia non può farsi carico di tutti i mali del mondo e quindi ambirei ad una maggior tutela della nostra nazione e degli italiani.

Paola Durantini

***

Ovviamente....Maroni Zaia, Salvini

Rino Santoni

***

Salvini ha ragione non una volta ma mille volte !!

Salvatore

***

io sto con Maroni e Salvini, non se ne può più di questo governo di scafisti

Corrado

***

Io sono con maroni e salvini, ma se il popolo e sovrano, perche'non si fa una votazione su questo.si sa gia' che va oltre 80% e la costituzione che la invocano sempre in questo caso sarebbe sacrosanto un referendum.

Giovanni

***

IO SONO CON IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA .

Adele

***

Se l'Italia fosse un paese normale che fa rispettare le proprie leggi, l'immigrazione non farebbe tutta questa paura.....siccome viviamo in un paese "terra di nessuno" dove chiunque arriva si sente in diritto di far quello che gli pare e dove i cittadini italiani non solo non vengono difesi dallo stato ma è anche vietato loro di autodifendersi.........ben vengano i vari Maroni Salvini e Meloni.......cordiali saluti

Maurizio

***

Io stò con gli italiani . Stop all'immigrazione.

Gianluigi

***

Io sto con il ministro degli Interni Roberto Maroni quando diceva che questa è un’emergenza e che tutte le regioni se ne devono fare carico in maniera proporzionale e che non esiste che alcune regioni non vogliano contribuire.

Christian

***

Basta con l'invasione di immigrati a danno degli italiani!!! Inammissibile ed intollerabile accettare di vedere vastissime zone che piombano nel degrado e criminalità a causa di questo esodo mostruoso. Qui a Torino è vergognoso camminare su corso Giulio Cesare tra schifosi negozi africani, arabi e cinesi, nonché vedere edifici abbandonati allo sporco ed inciviltà.
NO IMMIGRATI!!! BASTA!!!

Roby

***

non è carità ma affari a scapito del popolo ITALIANO VERGOGNA

Nicola

***

Non se ne può più....non si può andare a prendere migliaia di clandestini per tutto il Mediterraneo, non c'è logica nell'opera del Governo....

Giuseppe

***

Governo irresponsabile, nessuna difesa della società civile.

luipont

***

Sarebbe anche l'ora di dire BASTA. Il troppo stroppia. Tutti i soldi spesi possono, anzi devono essere impiegati per tutti gli italiani che ne hanno bisogno, siamo all'inverosimile stranieri in casa nostra.

1) Mandiamo via tutti gli immigrati senza documenti e di conseguenza quelli che ne sono sprovvisti non devono nemmeno sbarcare.

2) Per chi arriva con un documento di identità deve esserne controllata subito la veridicità.

3) Lo straniero che delinque in Italia deve essere subito espulso e rimandato nel proprio paese, basta dargli ospitalità quando arriva e mantenerlo anche in galera.

4) Basta dare la possibilità agli stranieri di aprire attività commerciali. I negozi Italiani, i piccoli artigiani sono costretti a chiudere tutti i giorni, mentre loro aprono in continuazione senza seguire le regole a cui noi siamo costretti. Per le attività esistenti più controlli.

5) A chi chiede asilo politico ridurre i tempi di attesa ed in caso negativo espulsione immediata.

So perfettamente che tutto questo porterà all'ilarità di molti ma sono stanca di vivere in un paese, il mio paese e sentirmi una straniera ma senza nessun diritto.
Concordo pienamente con Maroni, Zaia, e Salvini non devono essere accettati altri immigrati non solo nel Veneto ma anche in altre regioni Italiane.

Grazia

***

Io sto con maroni e salvini ,mi sembra che stanno esaggerando ,diciamo basta a questo schifo ormai arrivano a comandarci .

Giovanna

***

Io non sto con Maroni. Sto con gli esuli

Stefania

***

ha pienamente ragione Maroni con l’appoggio di Zaia e Toti. Basta immigrati gestiti male in giro per l’italia a delinquere

dealberti

***

Io sto con Maroni . Zaia e Salvini

Marina

***

Ricacciarli tutti! Basta immigrazione nera e musulmana, oltre l'enorme costo economico snaturare la nostra società.

rolivo

***
 

BASTA, BASTA,BASTA…….

 

Tutti gli Stati seri che tengono alla loro identità e sicurezza hanno il controllo totale delle frontiere e fanno rispettare le regole per entrare nei loro territori.

Per favore torniamo ad essere uno Stato indipendente(da questa Europa che non risolve ma complica e ha creato anche un DEBITO PUBBLICO EUROPEO) con la propria moneta identificativa e con le sue frontiere, naturalmente rinnovando una classe politica ladra e incapace.

Solo così facendo potremo ripartire.

Aldo Verona

***

Io penso che oramai è troppo non se ne può più, poi forse se con una piccola ribellione da parte delle Regione potrebbe servire a far capire all'Europa che deve partecipare sul serio.

Dott. Bona Mustilli

***

Per principio è NECESSARIO, stare con MARONI!!!!!!

Oggi purtroppo non ci si rende conto che la forma di più pericolosa di razzismo è quella espressa in modo subdolo e cinico che recita il mantra dell' accogliamoli tutti perchè saranno sempre poveri al loro Paese, ripudiando il concetto del "insegnami a pescare e mangerò tutta la vita"

"L'immigrazione non crea razzismo mentre Il peggior prodotto del razzismo è l'immigrazione"

Libellula morente


***


Con tutto il rispetto per ogni essere umano,  NON POSSIAMO PIÙ DARE ACCOGLIENZA, AIUTIAMO LA NOSTRA GENTE , ABBIAMO ACCOLTO MOLTO ORA LO FACCIANO GLI ALTRI PAESI. BASTA.

Marco

***


Sono d’accordo con SALVINI.
 
gpb

***


Io sto con Maroni senza se e senza ma. Con Maroni, Zaia, Toti e la Valdaosta!
Basta clandestini.

Floretta

***


Mi dispiace della situazione di molti paesi africani ma non credo sia pensabile ospitare tutte le
persone che dall'Africa vogliono venire in Italia. Si, in Italia, infatti negli altri paesi il tema è
gestito con metodi diversi e più seri e ovviamente non ne vogliono sapere di partecipare alla
"spartizione" delle persone che arrivano.
Mi chiedo come la Spagna, che è a due passi dall'Africa, non abbia lo stesso problema che abbiamo
noi, quale metodo hanno applicato?
Noi Italiani continuiamo, su centinaia di argomenti, a prenderci in giro senza guardare la realtà dei
fatti e di conseguenza, senza prendere le decisioni che sono ovvie e basate sul normale buon senso.
Io credo siano da bloccare tutti gli sbarchi, anzi tutte le partenze, con forza e anche con la forza.
L'Europa ha combattuto mille anni di guerre feroci con milioni di morti per arrivare ad un equilibrio.
Credo che l'Africa dovrebbe evolversi/civilizzarsi nel suo interno ed arrivare ad un sistema che gli
permetta di sostenersi decentemente nel globo.

Massimo

***


do pienamente ragione a Salvini

Anna

***


Ha ragione maroni non possiamo salvare il mondo e poi da soli l'europa non li vuole e noi non possiamo prenderli tutti

Giuseppe

***


Sto con Maroni via dal Italia

Roberto Euganei Sfusi s.r.l.

***


TUTTA QUESTA POLITICA PERBENISTA NEI CONFRONTI DI IMMIGRATI CLANDESTINI E CAMPI ROM MI HA PROPRIO ROTTO LE PALLE.

SCRIVO PER CONFERMARE CHE STO DALLA PARTE DI MARONI E SALVINI,BASTA IMMIGRATI E BASTA CAMPI ROM!!!

SALVINI PRESIDENTE A VITA!!!

Luca

***


Ha ragione Maroni, è più sensato aiutare queste persone nel loro territorio.

Valerio

Tags:
immigratiforum
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.