A- A+
Politica
Lega: "Figuraccia mondiale di Conte. Libia? Non è un tavolo bipartisan"

"Il presidente Conte ha convocato i capigruppi a Palazzo Chigi per domani mattina alle ore 9, quindi per la Lega andremo io, Camera, e Massimiliano Romeo, Senato". Lo annuncia ad Affaritaliani.it il capogruppo a Montecitorio del Carroccio Riccardo Molinari, parlando della convocazione da parte del premier anche dei partiti dell'opposizione per discutere della situazione in Libia. E, quindi, a Palazzo Chigi per la Lega non ci saranno né Matteo Salvini né Giancarlo Giorgetti.

Riccardo Molinari ape                             Riccardo Molinari
 

Molinari smonta l'ipotesi che la mossa di Conte possa essere il primo passo verso quel tavolo bipartisan per superare le difficoltà nazionali e internazionali evocato prima di Natale sia dall'ex ministro dell'Interno sia dall'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio. "La vedo diversamente - spiega Molinari -. La maggioranza e il governo sono in grandissima difficoltà dopo la figuraccia mondiale di ieri quando il premier ha incontrato Haftar e scatenando l'ira di al-Sarraj che infatti ha cancellato la visita a Roma".

Secondo il capogruppo leghista alla Camera "Conte dovrebbe andare in Parlamento a riferire su quanto sta accadendo e sui pasticci che sta facendo il governo italiano. Quella di domani è un'azione preventiva, noi andiamo ma è abbastanza irrituale convocare i capigruppo alle 9 della mattina di venerdì anziché andare in Aula a spiegare al Paese che cosa sta succedendo e come stanno esattamente le cose. Sono in evidente difficoltà sia per la figuraccia di ieri sia per la presenza di Erdogan e della Turchia in Libia dopo che Conte ha cercato di giocare un ruolo di primo piano" nel Paese nord-africano. "Il tutto senza considerare l'esclusione clamorosa dell'Italia da tutti i principali tavoli europei", conclude Molinari.

Libia, Salvini: nemmeno un bimbo farebbe l'errore di Conte

"Il Presidente del Consiglio per portare pace in Libia prima parla con quello che bombarda e poi viene ignorato da chi viene bombardato. E' l'Abc, nemmeno un bimbo dell'asilo farebbe un errore del genere". L'ex ministro Matteo Salvini attacca il premier Conte da Reggio Emilia durante il suo tour elettorale. "Sara complicato ricostruire i rapporti dopo averli rovinati - aggiunge -: prima si vota e meglio e'. La Libia e' fondamentale perche' e' casa nostra. E' importante per Eni, per l'energia, per le aziende italiane e per l'immigrazione. Se anche in Libia arrivano i turchi che controllano le frontiere a oriente e si beccano 6 miliardi, va a finire che le controllano anche a sud per chiederne magari altri 6. E noi siamo ostaggi. Mi sembra una follia", conclude il leader del Carroccio.

Loading...
Commenti
    Tags:
    libialibia guerralibia haftarlibia situazionelibia turchiaincontro conte serrajincontro haftarhaftar serrajhaftar contehaftar romapalazzo chigi haftarcontemolinarilega
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat

    Tarraco e-HYBRID è il terzo modello elettrificato di Seat


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.