A- A+
Palazzi & potere
Ecco che cosa rischia adesso chi rifiuta la dose del vaccino

In molti stanno pensando in questi giorni di rinunciare al vaccino e tanti hanno già cancellato la prenotazione.

Atteso per oggi il parere dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, che deciderà se confermare o meno la sicurezza del siero prodotto dall’azienda farmaceutica AstraZeneca.

Se, come ci si aspetta, l’Ema darà il via libera, nei prossimi giorni verranno chiamate più persone a vaccinarsi rispetto a quelle previste inizialmente (https://www.ilgiornale.it/news/cronache/chi-rinuncia-vaccino-astrazeneca-finisce-fondo-coda-1931843.html). Un modo per cercare di recuperare il tempo perduto, mettendo anche in conto che qualcuno potrebbe non aderire. Infatti c’è il rischio reale che molte persone che verranno chiamate possano decidere di rinunciare alla somministrazione del vaccino anglo-svedese perché timorosi di ricevere l’inoculazione di quel siero specifico.

Se la sospensione di AstraZeneca, non del tutto esclusa, dovesse venire prolungata, sarebbe un gran problema per tutta la campagna vaccinale. Se invece dovesse ripartire, come riportato dal Corriere, l’idea potrebbe essere quella di scegliere, almeno per i primi giorni, la tattica di un leggero overbooking. In poche parole, verrebbe chiamato un numero superiore di persone rispetto alle dosi di vaccino disponibili, proprio perché alcune di queste potrebbero decidere di non presentarsi. Ovviamente però non si può sapere con esattezza in quale percentuale. Alla fine potrebbero anche aderire tutte. L’obiettivo che si cerca di raggiungere è quello reso noto neanche una settimana fa, ovvero di immunizzare l’80% degli italiani entro la fine del mese di settembre. In circa due settimane verrebbero così recuperate le 200mila somministrazioni perse nei quattro giorni di stop obbligato.

Commenti
    Tags:
    vaccinocovidgovernocoronavirusastrazeneca
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.