A- A+
Palazzi & potere
Renzi e De Benedetti: breve indagine top secret la Gdf rimase a guardare

Quest' inchiesta, per quanto risulta al Fatto, non fu delegata alla Guardia di Finanza. Tantomeno al Nucleo speciale di polizia valutaria. Perché mai? Eppure, alla Procura di Roma, proprio dalla Gdf e dal Nucleo speciale di polizia valutaria, giunse nel 2015 la prima annotazione sulla vicenda. Fu il Nucleo speciale di polizia valutaria - che ricevette dalla Consob i brogliacci delle telefonate, inclusa quella in cui De Benedetti parla di Renzi - a stendere la prima annotazione. E poi? Il tutto - per quanto ci risulta - si fermò lì. La Gdf, su questa vicenda, non fu mai investita del compito di indagare. Viene da chiedersi perché. Viene da chiedersi: com' è possibile che un' inchiesta così delicata, dai contorni giudiziari così complessi (è giuridicamente possibile imputare l' insider trading a un premier che rivela l' informazione riservata dell' imminente decreto? ), dalle conseguenze potenzialmente così devastanti, sia affidata solo a due periti della Procura e all' esito dell' interrogatorio di Renzi e De Benedetti?

Iscriviti alla newsletter
Tags:
renzi de benedettigdfmatteo renzicarlo de benedettibanche popolaridecreto popolari
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra

La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.