A- A+
Politica


"Il Pd e' stato troppo timido nel contrastare le politiche iperliberiste e turbocapitaliste che ci hanno condotto alla situazione economica attuale. Per rispondere al dramma di milioni di italiani e alla preoccupante crisi sociale, deve recuperare una visione Keynesiana. Solo ingenti investimenti pubblici, infatti, possono invertire l'avvitamento che rischia di trascinare l'Italia verso la depressione". E' quanto ha dichiarato Gianni Pittella nel corso di un convegno organizzato per discutere sul futuro del PD in vista del congresso nazionale. Il Vicepresidente del Parlamento Europeo e candidato alla segreteria nazionale del PD, nel corso del suo intervento, ha individuato tre punti fondamentali sui quali il Partito Democratico e' chiamato a confrontarsi: le ricette economiche per uscire dalla crisi, l'Europa come campo di gioco della politica e la terza, in linea con le prime due, una collocazione senza equivoci nella grande famiglia socialista europea. "Il nuovo PD - dice Pittella - deve avere una visione e una missione che riparta dalla centralita' dei territori e delle persone, e deve essere un partito inclusivo, capace di essere la casa comune del riformismo, laico e cattolico". Pittella ha concluso con un appello forte: "a favore di un congresso aperto. Una scelta diversa porterebbe il Partito Democratico alla sua dissoluzione".

Tags:
pittellapdcongresso

i più visti

casa, immobiliare
motori
Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw

Peugeot 308 cambia faccia con la nuova sw


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.