A- A+
Politica
Barani e D'Anna, 5 giorni di sospensione per i gesti osceni

Cinque giorni per ciascuno di sospensione dai lavori dell'Aula del Senato sono stati comminati ai senatori Lucio Barani e Vincenzo D'Anna dal Consiglio di Presidenza di palazzo Madama. Lo riferisce al termine della lunga riunione, la capogruppo di Conservatori e Riformisti, Cinzia Bonfrisco. La decisione del Consiglio di Presidenza di palazzo Madama, di sospendere dalle sedute dell'Aula i due senatori verdiniani - Barani, che e' capogruppo, e D'Anna, portavoce del gruppo - e' arrivata in seguito ai disordini che sono scoppiati nella seduta di venerdi' scorso, quando i due esponenti di Ala hanno rivolto nei confronti di una senatrice grillina, Barbara Lezzi, gesti osceni e sessisti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
riformebaranid'annasospensione
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...

Rihanna sensuale: body rosso in vista di San Valentino per la felicità di...


casa, immobiliare
motori
Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria

Volkswagen e Bosch insieme per industrializzare la produzione delle batteria


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.