A- A+
Politica
Verdini perde già alcuni senatori. Bisinella: “Nessun gruppo con lui”

Un incontro che probabilmente non servirà a riappacificarli. Denis Verdini e Silvio Berlusconi sono ormai ai ferri corti. Stanotte si sono visti a Palazzo Grazioli per fare il punto alla luce delle divisioni tra il leader di FI e il senatore azzurro rispetto alla linea da tenere nei confronti delle riforme, argomento che vede l'ex coordinatore azzurro favorevole a sostenere il presidente del Consiglio. Berlusconi, invece, ritiene che Forza Italia non possa più sostenere il patto del Nazareno, dopo che Renzi è venuto meno alla parola data sul Quirinale. Non è escluso che i due tornino a vedersi, ma resta sullo sfondo l’ipotesi, sempre più concreta, che Verdini dia vita a gruppi autonomi, almeno al Senato. Tanto che a Palazzo Madama sono in corso manovre di posizionamento. Stando agli ultimi conti, l’ex coordinatore azzurro può contare però solo su 11 senatori e non su 13 come sembrava in queste ore anche dalle anticipazioni fatte da ilfattoquotidiano.it che ha pubblicato una foto di un elenco scritto a mano dei possibili futuri aderenti al gruppo dei verdiniani.

Patrizia Bisinella, ex leghista e compagna del sindaco di Verona Flavio Tosi, intervistata da Affritaliani.it, smentisce ogni ipotesi di aderire al costituendo gruppo dei verdiniani e di appoggiare il governo Renzi magari sulle riforme costituzionali dove rischia di inciampare: "Noi non faremo un gruppo parlamentare con i verdinaiani. Rimaniamo nel gruppo Federalismo Autonomie e Libertà. Un gruppo alternativo che fa opposizione sensata e non demagogica ma di area di Centrodestra. Ribadisco, non c'è nessun accordo col governo, né con Verdini". Sulle stesse posizioni dovrebbe essere anche l'altra ex leghista  Raffaella Bellot che ha abbandonato anche lei il Carroccio il 26 marzo dopo l’espulsione di Flavio Tosi dalla Lega

Verdini, dopo il doppio niet della Bisinella e della Bellot, potrebbe contare su 6 fuoriusciti da Forza Italia: Sandro Bondi e Manuela Repetti (che però hanno già lasciato il gruppo azzurro il 31 marzo scorso per andare nel Misto), Riccardo Villari, Riccardo Mazzoni, Riccardo Conti (quest'ultimo rimane il più in forse) e lo stesso Verdini. Cinque dei senatori annotati potrebbero confluire dal gruppo di Gal: Lucio Barani, Giovanni Mauro, Giuseppe Ruvolo, Giuseppe Compagnone,  Vincenzo D’Anna. Nelle prossime ore il quadro sarà più chiaro.

Daniele Riosa (@DanieleRiosa)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
verdinibisinellasenatogruppoforza italia
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.