A- A+
PugliaItalia
Adelfia (Ba), treno travolge 18enne: c’è una lettera d’addio alla famiglia
binari del treno

Tragedia ad Adelfia (Ba), mentre sono in corso i festeggiamenti patronali per San Trifone. Un 18enne, liceale barese, è stato travolto da un treno delle FSE sui binari della tratta ferroviaria che porta a Casamassima.

ferrovie sud estferrovie sud estGuarda la gallery

Il ritrovamento accanto alla vittima di una lettera d’addio alla famiglia e del documento d’identità farebbero pensare a un suicidio, ma indagini e accertamenti sono tuttora in corso. Sotto choc il macchinista che nulla ha potuto fare, per evitare l’impatto fatale.

Ogni anno per suicidio muoiono oltre 800mila persone e la maggior parte sono giovani. Togliersi la vita è la quarta causa principale di morte tra i giovani tra i 15 e i 19 anni. Mancanza di attenzione, relatività dei modelli di riferimento e difficoltà di relazioni possono sfociare nel disagio diffuso o indurre a stati d’animo e comportamenti dalle conseguenze alquanto serie in termini sociali.

Disagio GiovanileDisagio GiovanileGuarda la gallery

Per non parlare delle tensioni e delle incomprensioni - talvolta accentuate anche dagli strumenti d’interconnessione virtuale - che montano tra le stesse mura domestiche, dove dialoghi e confronto risultano sempre più evanescenti.

(gelormini@gail.com)

Iscriviti alla newsletter








Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.