A- A+
PugliaItalia
Aeroporto Brindisi, politici pressano per riaprire mentre Ryanair annulla voli

E' stato un coro a più voci quello che si è levato per il protrarsi della chiusura temporanea dello scalo aeroportuale di Brundisi - al pari, in verità, di altri tanti aeroporti italiani - a causa del blocco causato dalla pandemia.

De Lorenzis Diego

Le pressioni si sono moltiplicate, affinché si anticipasse anche la riapertura dell'Aeroporto del Salento, ma gli effetti rischiano di essere quelli di una battaglia vinta, nel quadro di una guerra che piega drammaticamente verso una sconfitta dagli esiti più che incerti. Le compagnie low-cost, prima fra tutte Ryanair continua ad annullare voli e i primi li prevede a metà luglio.

Lo ha stigmatizzato, piuttosto efficacemente, l’onorevole Diego De Lorenzis, vicepresidente della Commissione Trasporti della Camera, dopo l'annuncio dato dal ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, della presumibile riattivazione dell'Aeroporto di Brindisi il prossimo 3 giugno, rispondendo ad alcune interrofazioni nel question time a Montecitorio.

Paola De Micheli

De Lorenzis ha difeso a sada tratta il Governo e la società Aeroporti di Puglia, ribadendo che: “Lo scalo di Brindisi è certamente importante per il territorio, ed è per questa ragione che non vi è nessuno al Governo che abbia la volontà di tenerlo chiuso. E’ pretestuoso che alcuni politici provino a mettere il cappello sulla questione. I vettori aerei operano in condizioni di mercato, che al momento si scontrano con una domanda sostanzialmente assente".

"E si dimentica- ha sottolineato De Lorenzis - che le società di gestione aeroportuale hanno ricavi dalle compagnie aeree. Questa catena riprenderà il suo movimento non appena ci saranno meno restrizioni e la domanda di mobilità dei cittadini ritornerà a crescere".

aeroporto brindisi 640x280

Per non parlare degli effetti indotti, come lo stop alla Cassa Integrazione nel momento l'attività "formalmente" riprende, anche se "sostanzialmente" in maniera evanescente. Si direbbe la classica beffa, dopo un danno senza limiti.

Avete presente quando si suggerisce di non fare la domanda, per non farsi dire di no? Niente da fare, non si è riusciti a resistere. Magari la buona volontà c'era, ma tlavolta contare fino a 10 - come ci raccomandavano i nonni - tornerebbe utile. Maledetta corsa alla visibilità.....!

(gelormini@gmail.com)

----------------------- 

Pubblicato in precedenza: Aeroporto del Salento, prorogato lo stop temporaneo

Loading...
Commenti
    Tags:
    aeroporto brindisi politici pressano riaprire ryanair annulla voli compagnie aeree aeroporti puglia adpdiego de lorenzisgoverno trasporti
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Premio EER, digitalizzazione e diritti per donne e studenti, aiuti a imprese
    Boschiero Cinzia
    Riapre Torre Branca al Parco Sempione. Il più bel panorama di Milano
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Genitori che litigano (e si spintonano): quali conseguenze sui figli?
    di Maria Grazia Persico
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.