A- A+
PugliaItalia
Andar per l'Italia Mangiando pugliese

"Mangiare pugliese", piano piano, sta 'cannibalizzando' - come si dice in gergo marketing-statistico - il "mangiare italiano". La cucina di Puglia, più ancora della destinazione Puglia, è in cime ai desiderata dei viaggiatori e dei turisti del mondo intero.

Taipei Taiwan
 

Gli chef e i prodotti di Puglia sono quelli ad indici di preferenza più alti, Peppe Zullo, Pietro Zito, Felice Sgarra, Angelo, Sabatelli, Nazario Biscotti, Antonio De Rosa, Domenico Maggi, Antonella Ricci, Vinod Sokar, Teresa Buongiorno, Leonardo Marco o Maria Cicorella, per citarne solo alcuni tra i più conosciuti, testimoniano la ricchezza di una galassia di primissima qualità. La prospettiva del "tocco" pugliese è ormai universale.

Petruzzi CiaoBella
 

C'è un ristorante con cucina pugliese anche a Taiwan, dove cucina e gusto italiani imperano nel Ristorante "da Antonio". Si chiama "Ciao bella!" e lo chef-proprietario, Antonello Petruzzi, dopo aver deliziato i palati orientali con piatti semplici della tradizione mediterranea, allieta i commensali cantando dal vivo: persino Matteo Salvatore.

In questo quadro a tinte beneauguranti, tra le 9 migliori idee innovative nell'agrifood pugliese - 'sbocciate' grazie alla collaborazione tra Università di Foggia e imprese - figura anche il progetto ‘Ristoranti pugliesi in Italia’, finalizzato a  mettere in vetrina le proposte eno-gastronomiche dei tanti ristoranti che propongono cucina pugliese in Italia, oltre i confini della Puglia.

michele papavero
 

Nato da un’idea di Michele Papavero, founder del network Pugliaconvegni, il progetto si è sviluppato grazie a una ricerca effettuata in collaborazione con la sociologa Fiammetta Fanizza, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Ateneo foggiano.

In sintesi, dallo studio effettuato si evince che: i ristoranti pugliesi, con o senza pizzeria, in Italia sono oltre 180; le città dove ci sono più locali che propongono specialità pugliesi sono nell'ordine Milano (57), Roma (15) e Torino (9); ogni giorno oltre 5.400 buongustai italiani e stranieri mangiano almeno un piatto pugliese (complessivamente circa 2 milioni in un anno); il giro d’affari annuo sviluppato dai ristoranti selezionati sarebbe di poco inferiore ai 55 milioni di euro.      

Il progetto è stato considerato dal comitato scientifico di AFIE (Apulia Food Innovation Excellence) tra i più promettenti in termini di: grado di innovazione rispetto allo stato dell’arte, coerenza con il territorio e impatto sul mercato e si è classificato alle spalle dell'innovazione definita ‘Gluten Friendly’ ricercata per la 'Casillo Group'. Una sua scheda di presentazione è consultabile sfogliando la homepage di www.apulianfirst.it, sito di riferimento di AFIE.

Corso di Cucina
 

La cucina pugliese rappresenta attualmente uno degli esempi più interessanti nel panorama italiano delle cucine regionali, per la sua capacità di slanciarsi verso percorsi di sperimentazione, frutto della creatività degli chef, senza disancorarsi dalla tradizione. Un fenomeno, quello dei ristoranti pugliesi in Italia che, negli ultimi anni grazie agli ampi consensi ottenuti dalla cucina pugliese e all’alto livello di professionalità raggiunto dagli esperti ai fornelli, ha fatto registrare una straordinaria evoluzione.

Definito, dopo attente fasi di ricerca ed elaborazione condotte dalla 'AlesinaAdv', il logo che caratterizzerà l'intero progetto e ultimata la fase di raccolta delle storie alla base della scelta di aprire un ristorante pugliese oltre i confini regionali, ‘Ristoranti pugliesi in Italia’ a breve irromperà nella ‘rete’, con un sito e con specifiche pagine sui social media. 

Senza mai formulare classifiche di merito, il progetto si pone l’obiettivo di favorire i processi di comunicazione tra ristoratori, clienti e produttori pugliesi e la promozione della cucina pugliese, delle proposte dei singoli ristoranti e dei prodotti eno-gastronomici d’eccellenza, in particolare, di quelli frutto della ricerca scientifica.

(gelormini@affaritaliani.it)

 

Tags:
risrantipugliapapaverocucinaunifg
Loading...
i blog di affari
Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.