A- A+
PugliaItalia
Bari, 'Managerialità e Turismo'. D'Oghia: 'Concorrenza: stimolo e opportunità'

“Managerialità e turismo” è il tema del Workshop promosso dall’Associazione territoriale Manageritalia di Bari presso il Centro Congressi Fiera del Levante a Bari.

Managerialità e turismo
 

Tappa barese di un ciclo di appuntamenti per contribuire a sviluppare in Italia un vero sistema turistico, puntando a valorizzare e incrementare il ruolo della managerialità e delle sue specifiche figure professionali, condividendo i propri obiettivi con associati, dirigenti, quadri e professional del settore terziario del commercio, dei trasporti, del turismo, dei servizi e del terziario avanzato di Puglia, Calabria e Basilicata e tutti coloro che, a vario titolo, sono impegnati nel settore.

Obiettivo dichiarato: la nascita di una rete, un “think tank” permanente di esperti e manager che operano in università, aziende, centri di ricerca, istituzioni, che proponga visione e strategie concrete per rilanciare il turismo nei nostri territori.

L’incontro, in apertura, ha registrato i saluti del sottosegretario del Ministero dell'Istruzione-Università-Ricerca, Angela D’Onghia, che ha sottolineato la funzione "guida" del Manager (colui che conduce per mano l'impresa), nell'indicare prospettive e indirizzare strategie, esortando l'intero sistema a "Non aver timore della concorrenza, ma viverla come opportunità e stimolo alla crescita e al miglioramento delle proprie performance".

A seguire l'intervento-relazione di Debora Oliosi - CEO & Founder @ Twissen.com - di Venezia, che ha dato il via alla tavola di confronto, moderata dalla giornalista Annamaria Ferretti, che ha visto partecipi:

  • Francesco Caizzi - Presidente Federalberghi Puglia
  • Giuseppe Monti - Presidente Manageritalia Bari
  • Giuseppe Nigri - Presidente A.D.A. Puglia ( Ass. Direttori d’albergo)
  • Vito Roberto Santamato - Corso di laurea in progettazione e management dei sistemi turistici e culturali - Università Aldo Moro - Bari
  • Luca Scandale - Coordinatore “Puglia 365” - Piano Strategico del Turismo 2025 della Regione Puglia
  • Massimo Salomone - Presidente Sezione Turismo Confindustria Bari e BAT

Ai giovani e agli studenti in sala la busta intestata da Luca Scandale, il cui messaggio interno rivendica autonomia e funzione strategica dei territori e nel contempo rilancia il lavoro in corso di "Puglia 365", la cui visione programmatica è già insita nel titolo stesso, nel quadro del Piano Startegico del Turismo 2025 della Regione Puglia.

Manageritalia Scandale
 

"La Puglia cresce per il suo brand e per scelte regionali - ha sottolineato Scandale - come la concessione quarantennale di Enac agli aeroporti (Fitto) che ha consentito di renderli moderni; e i voli low cost finanziati dalla regione (Vendola) che collegano la regione col mondo".

"I tweet di Madonna, che dalla Valle d'Itria e dal Salento hanno proiettato molta "Puglia" in rete - ha aggiunto - sono il risultato evidente del lavoro di questi anni e la testimonanza che il brand è ormai globale".

"La generazione Erasmus - ha ricordato ancora - conosce la differenza tra Catalogna e Paesi Baschi, Baviera e Fiandre. E desidera queste destinazioni, non i brand nazionali. Queste regioni, infatti, si promuovono da sole e per meglio attrarre i diversi target puntano decisamente sui prodotti autentici".

"Non si va a Stoccolma o Berlino con manifesti nelle strade che promuovono l'Italia in maniera indistinta", ha precisato poi Scandale, "Si va per un road show in concomitanza dell'aperture di un volo da lì per Brindisi,o per Bari o per altre destinazioni italiane. E questo lo devono fare le regioni".

Mirata sui fruitori in arrivo l'analisi di Massimo Salomone, imprenditore e presidente della Sezione Turismo di Confindustria Bari-BAT, nonchè Console onorario dei Paesi Bassi per Puglia-Basilicata-Molise: "Non tutti i turisti italiani che vengono in vacanza nella nostra regione sanno che la Puglia, oltre alla sua particolare conformazione geografica che si estende lungo 850 km di costa, ha una straordinaria peculiarità data dalla presenza di piccole isole linguistiche nelle quali si parlano idiomi non riconducibili alle lingue neolatine".

Salomone Massimo1
 

"Dal Grico, diffuso nella Grecia salentina, all'Arbereshe parlato nel tarantino e nel Subappennino Dauno, mentre nei comuni subappenninici di Celle  di San Vito e di Faeto è presente l'unica minoranza francoprovenzale dell'Italia peninsulare. Abbiamo avuto possibilità di riscontrare che molti turisti stranieri, soprattutto quelli provenienti dalla Francia, dalla Germania, dalla Gran Bretagna, dai Paesi Bassi e dalla Svizzera, sono particolarmente attratti da questa singolarità".

"Il turista, al giorno d'oggi - ha aggiunto Salomone - è sempre più informato ed è in cerca di ciò che può fare la differenza. Rispondere alle esigenze del turista vuol dire presidiare i canali online per accompagnarlo ''nell'esperienza turistica'', condividendola fino al termine del viaggio".

"Il risultato per tutti e quindi anche per noi operatori - ha concluso - verrà fuori dalla condivisione sui social e dal passaparola. Stiamo lavorando in squadra insieme alle Istituzioni, a Pugliapromozione ed alle altre associazioni di categoria che fanno parte del partenariato, per portare massa critica e siamo dunque aperti a tutte le sollecitazioni che potranno arrivare dai manager associati a Manageritalia".

(gelormini@affaritaliani.it)

-------------------------------

Pubblicato sul tema: Turismo e Managerialità La forza del Genius loci

Tags:
manageritalia managerialità turismo massimo salomone giuseppe monti bariturismo manager bainstorming workshop angela d'onghia
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.