A- A+
PugliaItalia
Bari, Polizia smantella clan riciclaggio auto di lusso

La  Polizia di Stato di Bari ha disarticolando una banda criminale, operante nelle zone di Milano, Cerignola, BAT e  Torino, dedita al riciclaggio di veicoli di "alta gamma".

polizia frontiera
 

I poliziotti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale per la Puglia hanno accertato che i veicoli, prevalentemente trafugati nell'hinterland di Milano, venivano trasferiti in territorio di Cerignola - a mezzo di bisarche - e riciclati mediante la contraffazione dei dati identificativi.

Attraverso la "nazionalizzazione" dei documenti presso le motorizzazioni di Bari e Foggia, gli stessi venivano reimmessi nel mercato degli autoveicoli usati, commercializzando la vendita in Piemonte su noti siti web specializzati.

Nel corso dell´attività investigativa sono state individuate e sequestrate 15 autovetture, per un valore commerciale complessivo stimabile intorno ai 500mila euro.

Tags:
polizia stato bari riciclaggio auto alta gammabari polizia organizzazzione clan furti auto smantellato
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.