A- A+
PugliaItalia
Bari, via Sparano e il nuovo look Carla Palone incontra i commercianti

L’assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone, insieme al delegato del sindaco alla promozione del territorio,Vanni Marzulli, ha effettuato un sopralluogo in via Sparano per condividere con proprietari e gestori delle attività commerciali della storica strada barese lo schema di posizionamento delle 48 panchine, 6 per isolato,  che saranno collocate temporaneamente lungo l’intera via. Gli interventi di posizionamento delle sedute, come noto, cominceranno mercoledì 3 novembre. 

via sparano (1)
 

 

“Oggi abbiamo voluto condividere con i commercianti le diverse modalità di posizionamento delle panchine, che abbiamo elaborato insieme agli uffici comunali - ha detto Carla Palone -. Come ormai stiamo facendo da diversi mesi, vogliamo procedere insieme ai commercianti e ai cittadini provando a concordare tutte le fasi dei lavori. Questo è per noi un modo per far comprendere ai commercianti che il progetto di restyling è stato avviato anche per favorire le loro attività, che potranno finalmente accogliere i loro clienti in una strada bella, moderna e riqualificata.

 

"Le panchine che stiamo sistemando - ha aggiunto Carla Palone -  sono un arredo temporaneo e serviranno a limitare i disagi nei periodi dei lavori. Nel frattempo stiamo andando avanti, insieme all’azienda che si è aggiudicata la gara, con la progettazione dei pannelli che saranno utilizzati durante il cantiere e che potranno essere utilizzati per realizzare eventi artistici lungo tutta la strada e che ospiteranno sezioni in policarbonato che permetteranno ai clienti di vedere le vetrine.

 

"In questi giorni, inoltre, l’amministrazione comunale sta lavorando alla predisposizione del bando di Natale - ha segnalato l’assessore - in cui saranno previsti elementi di decoro e luminarie natalizie e una serie di eventi, con un’attenzione particolare all’asse di via Sparano che va da piazza Umberto fino pizza Chiurlia nella città vecchia”.

palone via Sparano 1
 

 

In occasione del sopralluogo l’assessore Palone ha incontrato anche  il titolare dell’edicola di piazza Umberto, per concordare insieme un possibile ricollocamento dell’edicola che ad oggi insiste sul percorso centrale. Facendo seguito alla visita effettuata in precedenza col vicesindaco, Vincenzo Brandi: “L’amministrazione - ha ribadito l’assessore - non ha mai avuto intenzione di sopprimere l’edicola, che peraltro svolge un servizio molto richiesto dai cittadini di passaggio, dai residenti e dai commercianti della zona".

 

palone via Sparano
 

"In vista del restyling di via Sparano e della zona centrale di piazza Umberto - ha concluso - il chiosco sarà trasferito nei pressi dell’area ludica attrezzata dedicata ai bambini, dove, oltre a continuare nell’esercizio delle sue funzioni, rappresenterà per noi un’ulteriore presidio nei confronti delle attività della piazza. Sulla nuova destinazione abbiamo già ottenuto parere favorevole da parte della Soprintendenza e prima di Natale procederemo con lo spostamento della struttura”. 

Tags:
bari via sparano carla palone commerciantibari via sparano look panchine verde
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.