A- A+
PugliaItalia
Bisceglie, 'Sposi nel Borgo Antico' La città cornice del giorno più bello

La città, i suoi palazzi, il mare e il Borgo Antico come impareggiabile cornice non solo per i futuri sposi, ma anche per gli operatori del settore, che possono cogliere l’opportunità di mostrare le loro eccellenze e le novità per il 2017 in fatto di prodotti e relativi servizi, per un evento "indimenticabile" come il giorno delle nozze.

Sposa Bisceglie2
 

"Sposi nel borgo antico" a Bisceglie (BAT) è una rappresentazione del mondo che ruota intorno al giorno più bello e ai preparativi che stanno a monte del matrimonio, che in Puglia come in gran parte del Mezzogiorno italiano è ancora una vera e propria "industria pulita".

Il progetto innovativo e di ampio respiro che è secondo gli organizzatori: “Una grande follia, ma una bella follia. Un progetto che esce un po’ dagli schemi del solito salone per gli sposi”. Tutto nato da un'idea di Cosmopolitan Agency di Vito Di Ceglie e By Cycle Studio pubblicità e marketing di Gianluigi Dell’Orco in collaborazione con Confcommercio Bisceglie, Bisceglie Viva e Associazione Borgo antico Bisceglie, la manifestazione gode del patrocinio del Comune di Bisceglie.

Il primo cittadino, Francesco Spina, si dice: "Piacevolmente colpito dalla notevole affluenza di pubblico che anima quello che è uno dei più belli e fruibili centri storici di Puglia, grazie a questa iniziativa che è l’ultima nel cartellone della lunga estate biscegliese, in un’ottica di destagionalizzazione dei flussi turistici e dell’attrattativa che il borgo biscegliese rappresenta".

Non un comune salone per sposi, ma un fermento di esposizioni, spettacoli e sfilate, che animerà il centro storico della cittadina del nord barese, avvolgendola in una dimenisione da sogno. Grande protagonista la storia tra antiche piazzette, caratteristici vicoletti, portoni e palazzi medievali. Un appuntamento “non convenzionale” che avrà come tema la Metamorfosi.

Sposa Bisceglie banner
 

Grande attenzione alla donna per questa seconda edizione. Ogni sfilata infatti sarà chiusa da una modella che indosserà un abito da sposa rosso. Un messaggio forte contro ogni tipo di violenza fisica e psicologica ai danni del “gentil sesso”. E poi la partnership sociale siglata dagli organizzatori con la LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) sez. Barletta-Andria-Trani, come segno din ulteriore attenzione all’universo femminile e di una volontà di lanciare da questa particolare vetrina messaggi positivi come la prevenzione di alcune neoplasie.

Tanti gli atelier di abiti da sposa, cerimonia e accessori che parteciperanno alle sfilate sabato e domenica sera. Sposa high fashion Barletta (sabato), La Caravella cerimonia Bisceglie (sabato), Pellicceria Papagni Bisceglie (sabato), Harem atelier sposa Bisceglie (sabato e domenica), Issima sposa Molfetta (domenica), Francesca Forni Trani (domenica), Summo Ruvo abbigliamento cerimonia uomo (domenica), Le borse di Seba Bisceglie (stilista borse) con Bibiana Parisi (Cerignola) stlista abiti da sposa-cerimonia e gioielli.

Numerose le novità per questa seconda edizione, ma anche una piacevole riconferma. La partecipazione alla kermesse dell’artista Luigia Bressan. Di origini venete ma cresciuta alla corte dei maestri cartapestai di Putignano, la Bressan è abituata a grandi palcoscenici, creando maschere e bustier in cartapesta anche per il teatro, ispirate al settecento e ottocento veneziano, secoli in cui vestirsi era un po’ mascherarsi con le forme del corpo modificate da alcuni artifici. Le maschere come simbolo di cambiamento, di metamorfosi appunto, in linea col tema dell’ edizione 2016, e gli abiti come un mezzo per significare il proprio status sociale. Vere e proprie “sculture da indossare”. Ma c’è una novità. Quest’anno in passerella non vedremo solo le sue creazioni, l’artista ci sorprenderà con un happening proprio durante la sfilata, in cui realizzerà un grande fondale, un’opera pittorica di grandi dimensioni che sarà devoluta anch'eesa per la raccolta fondi a favore della LILT.
 
DSC 0142
 
Gli appuntamenti imperdibili durante la tre giorniPortoni in Fiore mostrerà tutti i portoni di Via Tupputi decorati a festa dai migliori florovivaisti locali, che parteciperanno ad un apposito concorso; inoltre sarà allestito il Gran Salone delle acconciature e del make up artist presso il Sepolcreto di Santa Croce. Grande fascino per la “mostra di abiti d’epoca, da sposa e da cerimonia” allestita presso Palazzo Tupputi e il Museo diocesano a cura dell'Istituto I.I.S.S. Sergio Cosmai (Bisceglie e Trani), con il supporto del dirigente scolastico Donato Musci. La sezione di Trani del settore Moda dell’istituto esporrà alcune delle proprie creazioni a Palazzo Tupputi e al Museo Diocesano, oltre a far sfilare in passerella alcuni dei loro abiti sabato sera. La sinergia con la scuola si concretizzerà anche con la partecipazione di 50 studenti provenienti dallo stesso istituto che collaboreranno come hostess e informatori durante le tre serate della manifestazione.
 
Infine le sfilate-evento in Piazza Regina Margherita. Senza dimenticare un rito irrinunciabile di grande attrattiva: la domenica mattina del 16 ottobre “il corteo delle 13 spose con l’immancabile lancio del bouquet bene augurale e la celebrazione simulata in pubblico di un matrimonio con rito civile con sorpresa finale nell'area antistante Palazzo Bonomi.

 

 

Tags:
bisceglie sposi borgo antico cornicebsceglie evento sposi borgo giorno bello bianco
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.