A- A+
PugliaItalia
Vendola e Nardoni: la sorpresa "Canapa per bonificare territori"

“Siamo all’inizio di una rivoluzione. La canapa è stata una pianta diffamata per ragioni politiche ed economiche; diffamata perché poteva rappresentare l’alternativa alla “civiltà della plastica”. Un solerte funzionario dell’FBI compilò, all’inizio del Novecento, un falso rapportò che consentì di cominciare l’opera di criminalizzazione di una pianta, che invece ha un potenziale straordinario: dal settore tessile al settore della bioedilizia”.

Così il Presidente della Regione Puglia a Brindisi, presso la masseria Villanova (in agro Parco della Contessa), insieme con l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, e ai rappresentanti dell’associazione Assocanapa Italia, che hanno partecipato alla semina a canapa di 27 ettari di terreno.

vendola nardoni
 

“È una pianta sorprendente per tutto ciò che può dare – ha aggiunto il Presidente - in più, tra le tante caratteristiche di questa pianta, c’è quella di essere capace di assorbire i metalli pesanti, quindi, di essere una coltura ideale per le bonifiche nei territori inquinati. La piantagione di canapa a ridosso di insediamenti industriali, che hanno una forte storia di impatto ambientale inquinante, ha anche un significato di riqualificazione dei terreni”. Una sfida dunque questa che riguarda il futuro tra la centrale termoelettrica a carbone di Cerano e lo stabilimento Montedison di Brindisi

Per il Presidente della Regione Puglia “è buona economia con prospettive straordinarie”. “Gli indici di fatturato dei prodotti di questo settore sono sorprendenti – ha aggiunto - e quindi, noi cominciamo qui, a ridosso di Cerano, su terreni che sono inquinati, un lavoro che può essere utile per ripulire la terra e per dare reddito e ricchezza.  Per chi fosse preoccupato dal punto di vista delle sostanze psicotrope, vorrei chiarire che il principio attivo,il tetraedrocannabinolo, presente in queste coltivazioni è di una percentuale talmente bassa che non c’è possibilità che qui si stia lavorando per la “cultura dello sballo”. Lo sballo è semplicemente nell’idea di far vivere una pianta diffamata come occasione di ricchezza.

canapa 561x1000
 

“A Brindisi e a Taranto abbiamo posto subito l’attenzione nei confronti di quei siti, a vocazione agricola e zootecnica, che l’inquinamento aveva messo in ginocchio – ha spiegato l’assessore alle Risorse agroalimentari – e la soluzione arrivata dalla coltura di canapa ha dato subito alla politica uno strumento pratico per dare risposte. La canapa infatti, grande intercettatore di Co2, e indicato per la fitobonifica da metalli pesanti dei terreni (grazie alla capacità del suo impianto radicale) è oggi una prospettiva più che concreta in Puglia non solo grazie alle semine che si stanno realizzando in molte aree della penisola, ma anche in virtù della nascita del primo impianto di trasformazione, nato proprio a Crispiano in provincia di Taranto”.

La rappresentante di Assocanapa Italia Rachele Invernizzi ha annunciato l’avvio di un programma di ricerca con l’Università di Bari e l’università di Cosenza per ispezionare gli utilizzi della cannabis sativa non solo per uso tessile, alimentare o edile, ma anche per la creazione di cellulosa e l’estrazione di polimeri per la creazione di bioplastica naturale.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
vendolanardonibrindisicanapabonificaterritorio
Loading...
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Dalla Sardegna al Mondo: Nausdream lancia una campagna di equity crowdfunding
di Paolo Brambilla - Trendiest
Cartelle mai notificate? condannato il concessionario
Pagamenti pos, finlandesi indebitati. Ecco perché tolgono i contanti in Italia
di Diego Fusaro
i più visti

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.