A- A+
PugliaItalia
Due molotov contro sede TAP Rabbia, insofferenza o minaccia?

Due molotov sono state scagliate da ignoti, durante la notte, verso le pareti del capannone della Trans Europe Pipeline: la sede operativa nella zona industriale di Melendugno. Delle due ne è esplosa solo una, annerendo una parete del capannone al di là della recinzione.

TAP molotov
 

I filmati della video sorveglianza sono al vaglio delle forze dell’ordine, per provare a risalire ai responsabili dell'atto vandalico. Non si tratta del primo episodio subito dalla società o dai mezzi della stessa.

Segnali comunque inquietanti, che non escludono la possibilità di isolati atti di insofferenza locale. La Trans Europe Pipeline è la società - nel vortice delle contestazioni salentine - la società che sta portando vanti il progetto di realizzazione del gasdotto proveniente dall’Azerbaigian, con approdo previsto sulle coste di Melendugno.

A condurre le indagini, dopo la formale denuncia dell'accaduto da parte di TAP, saranno i Carabinieri della Stazione di Melendugno e della Compagnia di Lecce, intervenuti in nottata sul posto.

 

Nel frattempo dalla TAP è stata diffusa una nota: "Noi comunque - commenta Michele Elia, country manager di TAP per l'Italia  - siamo tutti, come ogni giorno, al lavoro qui nel Salento per realizzare un progetto strategico per l’Italia".

 

(gelormini@affaritaliani.it).

 

Tags:
molotov tap melendugno sede salento bravata rabbiatap atto dimostrativo insofferenza
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.