A- A+
PugliaItalia
Emiliano- Ironside tiene il punto 'Ora cambiamo il PD, bastano 2 €'

Michele Emiliano in versione "Ironside" - per la necessità di rimanere su una sedia a rotelle dopo l'intervento chirurgico, per la rottura del tendine d'Achille mentre danzava una Taranta in Calabria - non nasconde la sua soddisfazione nel commentare la decisione della Commissione nazionale per il Congresso del Partito Democratico, di accogliere il ricorso presentato dalla sua mozione per la riammissione delle sue liste nel savonese in Liguria e in cinque collegi della Lombardia.

Emiliano sedia1
 

“La prima bella notizia è che la nostra mozione sarà presente in tutta Italia", dichiara il presidente della Regione Puglia candidato alla Segreteria nazionale del PD, "La seconda, è che il 30 aprile possiamo davvero costruire un'alternativa al renzismo: basteranno 2 euro per cambiare il Partito Democratico, riavvicinarlo alla gente. Tutti possono votare, anche i sedicenni e gli stranieri residenti in Italia. Insomma il PD può tornare ad essere ciò che avevano sognato…”

 
Emiliano sedia2
 

Esito commentato anche dal deputato pugliese del PD, Dario Ginefra: "La decisione della Commissione nazionale per il Congresso di accogliere il ricorso presentato dalla nostra Mozione e di riammettere, conseguentemente, le liste Emiliano nel savonese e in cinque collegi lombardi, è un buon segnale".

Ginefra, sostenitore di Michele Emiliano nella corsa alla Segreteria nazionale del Pd, aggiunge: "Ora dobbiamo lavorare tutti per rendere il 30 aprile una vera occasione di festa democratica e a tal fine auspichiamo che Renzi possa ripensarci sui confronti TV, accogliendo gli inviti di Emiliano e di Orlando a moltiplicarli. La partecipazione si anima del confronto e non dalla compressione dello stesso".

​(gelormini@affaritaliani.it)

 

 

 

Tags:
michele emilianopunto ricorso accolto pd liste primarieandrea orlandomatteo renziironside puglia
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.