A- A+
PugliaItalia
Francavilla Fontana, Bruno lascia: “No a maggioranza ricattabile”

Bari – Maurizio Bruno lascia, almeno per ora. Il Sindaco di Francavilla Fontana rassegna le dimissioni dall’incarico e prova a sparigliare, dopo la crisi che ha investito l’esecutivo nelle ultime settimane. “Le condizioni politiche per poter serenamente continuare ad amministrare non ci sono più.

bruno prima fascia tricolore
 

Francavilla Fontana ha bisogno di stabilità.  Per quanto il quadro politico in Consiglio comunale non sia del tutto definito e cristallizzato a sfavore di questa amministrazione, quella stabilità manca”, spiega il primo cittadino, costretto ad incassare l’uscita dalla maggioranza di Sel e Rifondazione, l’abbandono di due assessori e del suo vice – rispettivamente Lopalco in polemica sul Pug, Voccoli e Trisolino - e il fuoco di fila per l’ipotesi di allargamento ai centristi del Nuovo Centrodestra.

Bruno Francavilla
 

“Nei giorni seguenti a quella decisione, che ancora oggi considero incomprensibile e irresponsabile, date le drammatiche conseguenze politiche a cui essa inevitabilmente sta portando, ho cercato con tutte le mie forze di individuare insieme al mio partito una soluzione che non ponesse fine a un’esperienza di governo tanto attesa e voluta dalla maggioranza dei cittadini francavillesi”, ricostruisce il segretario provinciale dei democratici, ripartendo dal dietrofront delle due formazioni dell’ala sinistra della coalizione, dicendosi indisponibile ad assumere “la responsabilità di governare con una maggioranza risicata, variabile e, come spesso accade in questi casi, ricattabile”.

“Ritengo sia meglio lasciare ora e chiedere ai cittadini, col ritorno al voto, se intendano continuare a voltare pagina o tornare indietro”, chiarisce Bruno. Ultimo avvertimento ai suoi ed estrema minaccia? I dem gli confermano la fiducia. Venti, come da prassi, i giorni di tempo per ripensarci.

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
brunosindacofrancavilla fontanadimissioni
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.