A- A+
PugliaItalia
G7 Finance, i ministri ripartono Il bilancio del sindaco Decaro

Il G7 Finanze si chiude. La città, rapidamente, riprende i propri ritmi e si riappropria dei suoi spazi. Tutto è andato per il meglio ed anche i timori sono stati archiviati con più di un sospiro di sollievo. Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, è soddisfatto e sereno.

G7 BV Decaro
 

“Tutte le persone che ho incontrato in questi giorni hanno fatto i complimenti per la nostra città, dichiarando la ferma intenzione di tornarci al più presto - tiene a sottolineare Decaro - questo è un risultato straordinario, di cui tutti i cittadini devono essere orgogliosi”.

Terminati i lavori del G7 finanze, il sindaco di Bari Meropolitana traccia un breve bilancio della tre giorni: “Bari è ormai una città pronta ad accogliere grandi eventi come questo- afferma con orgoglio - lo dimostra la straordinaria macchina organizzativa messa in campo in sinergia con Prefettura, Questura, Regione e tutti gli altri soggetti coinvolti".

"Voglio però condividere questo risultato - precisa - soprattutto con i baresi, che in questi giorni, nonostante i disagi legati alle restrizioni al traffico, non hanno fatto mai mancare un sorriso e un gesto di calorosa accoglienza alle centinaia di ospiti che hanno visitato la nostra città. Questa è la più grande forza della nostra terra e del nostro popolo".

G7 Bari vecchia
 

"Da oggi abbiamo una consapevolezza maggiore delle nostre potenzialità - aggiunge Decaro - e sappiamo che tutto il mondo conosce Bari e ne ha ammirato, anche solo attraverso le immagini televisive, le sue bellezze. Dal punto di vista politico inoltre, Bari, da questo momento, sarà ricordata come la città che ha sancito il “Bari policy Agenda”, ossia il documento condiviso dai 7 paesi più sviluppati al mondo che si sono impegnati nella lotta alle disuguaglianze, aprendo di fatto la strada ad una nuova politica che ha inizio a Bari”.

“Nel mio discorso di apertura dei lavori del G7 - conclude il Sindaco - auspicavo che i ministri a lavoro nelle nostra città potessero “attraversare la strada del Castello” e indirizzare le loro politiche dai tavoli delle decisioni strategiche alla vita delle persone normali, raggiungendo le loro case, in modo da rendere le nostre città un posto più giusto dove vivere. Oggi, seppur metaforicamente questa cosa è accaduta, vedere il governatore della banca inglese nella casa della signora Porzia a Bari vecchia e condividere con lei una piccola parte della sua visita è per tutti noi un bel traguardo”.

G7 BVbari alto6
 

Al termine di una settimana intensa di eventi, con la festa di san Nicola prima e il G7 Finanze subito dopo, il sindaco Decaro ha voluto ringraziare anche tutti i dipendenti comunali, per la straordinaria organizzazione messa in campo: “In questa settimana il Comune di Bari ha dato grande prova nell’organizzazione di eventi impegnativi come quelli appena trascorsi. Voglio ringraziare tutte le donne e gli uomini del corpo della Polizia Municipale, che hanno affiancato le Forze dell’ordine, giorno e notte sulle nostre strade, e tutti i dipendenti della struttura comunale e delle aziende partecipate che hanno lavorato intensamente per far si che la città si dimostrasse all’altezza della prova. Tutti i dipendenti hanno dimostrato grande attaccamento al proprio lavoro e alla città”.  

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
g7 finance finanze ministriantonio decarosindaco città bari
i blog di affari
Sistemi di raccomandazione in retail ed education con aKite e SocialThingum
di Francesco Epifania
Cav in campo per le Comunali: "Con Salvini intesa su tutto"
"Ecco il nostro compito: un partito repubblicano"
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.