A- A+
PugliaItalia
Gravina, Fiera San Giorgio Il consuntivo è positivo

I risultati sono positivi e hanno superato le aspettative, sia in termini di incassi che di partecipazione, ha commentato così il Sindaco di Gravina in Puglia Alesio Valente la conclusione della Fiera Regionale più antica di Italia che la sua città ospita da più di settecento anni. La dimostrazione è rappresentata dai dati che quest'anno vedono concludersi la Fiera con un risultato sempre in crescita.

SGIO8
 

Dal 2012 ad oggi i numeri sono letteralmente triplicati e siamo soddisfatti soprattutto perché accanto all'importante aspetto economico e innovativo dello sviluppo del comparto agricolo c'è quello della valorizzazione della cultura e della tradizione. La fiera regionale - conclude il Sindaco Valente -  fa di Gravina in Puglia la prima città della provincia di Bari che guarda con lungimiranza allo scenario nazionale distaccandosi dalla dimensione prettamente locale.

Segno positivo per la fiera più antica di Italia. La 722esima edizione della Fiera gravinese di San Giorgio ha chiuso i battenti sfondando il tetto delle 50mila presenze, con un incasso di 70mila euro provenienti dalla vendita dei biglietti.

La città Gravina in Puglia con la sua amministrazione si sono confermati all'altezza della storica vetrina, che valorizza il tessuto imprenditoriale del comparto agricolo pugliese che promuove la competitività delle aziende sui mercati nazionali e internazionali e valorizza il territorio, la tradizione e la memoria storica. Una settimana dedicata all'esposizione di 250 imprese, con un entrata di 240mila euro, proveniente dalla vendita degli spazi espositivi.

Valente
 

Agricoltura, arredamento, energie rinnovabili, giardinaggio, turismo e soprattutto enogastronomia, le aree espositive visitate da un pubblico sempre più numeroso, concentrato soprattutto nel fine settimana. Non è mancata la consueta fiera degli animali con più di sessanta box in cui hanno esposto quaranta allevatori provenienti anche da fuori regione; grande successo anche per  le mostre sugli antichi mestieri, attrezzature agricole, antiche carrozze e calessi.

Grazie al lavoro dell'Associazione “Conte G. di Montfort”, sostenuto con forza dall'amministrazione comunale, il corteo storico dedicato al mito di Artù, nonostante il tempo poco clemente ha visto la partecipazione di numerosi cittadini che ieri (ndr 26 aprile per chi legge) hanno preso parte con entusiasmo alla tradizionale restituzione delle chiavi della città al Sindaco Alesio Valente.

Partecipati da un folto pubblico anche gli eventi off organizzati nello spazio antistante della Fiera e presso le Officine culturali di Gravina. Tra i tanti eventi di intrattenimento e spettacolo, si registra il grande successo del concerto di Nino D'Angelo che si è esibito sul palco della Fiera davanti a più di 3mila spettatori

(gelormini@affaritaliani.it)

-------------------------------

Pubblicato sul tema. 'San Giorgio' evento fieristico dal 1294 Il futuro incerto delle piccole Fiere

                               722^ Fiera San Giorgio - Gravina in P., il sindaco Valente: "L'emblema di un…

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gravinafierasan giorgioconsuntivopositivovalente
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.