A- A+
PugliaItalia
Il Venus di Steve Jobs attracca a Brindisi

di Antonio V. Gelormini

Steve Jobs ne aveva curato il progetto sin dall’inizio e aveva chiesto a Philippe Starck - l’esclusivo architetto e designer francese - di realizzarlo secondo criteri essenziali, ma decisamente hi-tech. Uno yatch. L’imbarcazione del futuro, per l’Ulisse dei tempi moderni e per una navigazione senza tempo e controcorrente, verso l’altro versante delle Colonne d’Ercole.

E’ costato 100milioni di dollari, costruito nei cantieri olandesi, è lungo 70 metri, ponti in teak e pavimenti in vetro, una plancia di comando composta da 7 iMac ciascuno da 27 pollici, ma l’inventore della Apple non è riuscito a vararlo. La consegna dai Paesi Bassi, ai  familiari, avvenne solo dopo la sua scomparsa.

Venus con la famiglia Jobs, al seguito della vedova Laurene, nel ripercorrere alcune rotte omeriche nel Mediterraneo, è approdato a Brindisi dove è impossibile non coglierne la bellezza, tra ammirazione e stupore, lungo la banchina Dogana sul Lungomare Regina Margherita del porto pugliese.

Gli eredi Apple hanno scelto l’Adriatico come uno dei mari da solcare per le loro vacanze. Prima delle coste di Puglia, il Venus aveva fatto tappa a Venezia. Prossima rotta la Cina di Marco Polo?

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
jobsvenusyatchstarckulissebrindisi
i blog di affari
Lions Club Lecce ringrazia azienda di Bergamo
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.