A- A+
PugliaItalia
Immigrazione, più risorse alle Regioni Piano nazionale per la seconda accoglienza

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a Roma per l'audizione in Commissione Schengen dedicata alla gestione dei flussi migratori.

"La Puglia intende continuare a essere una terra di accoglienza e integrazione", ha dichiarato Emiliano, "Ma per riuscirci abbiamo bisogno che lo Stato ci assegni le risorse necessarie".

Dichiarazioni e intervento dell'ex Sindaco di Bari, che in questa veste si era già a lungo confrontato col problema come a tutte le amministrazioni locali coinvolte, si sono concentrati sulla necessità di un Piano nazionale che coordini e dia indirizzi per affrontare la cosiddetta "seconda accoglienza": ovvero tutto quello che è necessario fare per la gestione delle problamiche dopo l'arrivo e i primi soccorsi, che fino ad oggi hanno dimostrato di essere efficaci e di funzionare bene.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
emilianoimmigrazioneaccoglienzaregionirisorsepiano
Loading...
i blog di affari
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.