A- A+
PugliaItalia
Introna: "Bene Emiliano ed ora mano alla spesa comunitaria"

“Bene il programma Emiliano, con le cinque proposte che sono arrivate dalla base, nelle sagre. Bene le quindici priorità sulle quali sollecitare una costante verifica dei cittadini. La strategia di governo proposta dal Centrosinistra viene dal basso e punta alla partecipazione, alla costante consultazione della comunità regionale”. È il commento del presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna alle linee presentate dal candidato alla presidenza della regione Puglia della coalizione del centrosinistra, Michele Emiliano.

 

“La nuova maggioranza e il suo presidente dovranno partire subito dalle risorse comunitarie e dai 20 miliardi di euro di fondi dell’Unione messi a disposizione della Puglia da qui al 2020”.

Conferenza stampa Programma Michele Emiliano 2
 

 

Innanzitutto, secondo Introna, occorre rivitalizzare il tessuto produttivo, offrendo aiuti importanti alle aziende. Il sostegno allo sviluppo, all’ammodernamento e all’innovazione del settore industriale pugliese potrà assecondare una più efficace presenza del Made in Puglia sui mercati nazionali e internazionali. “Si tratta delle produzioni avanzate nella meccatronica, nell’aerospazio e nelle tecnologie innovative e  digitali, ma anche dei prodotti tradizionali di eccellenza che vengono dalla nostra agroindustria (olii, vini, ortofrutta, latticini Dop  ed ora anche le carni) e dall’artigianato, compresa cartapesta, terracotta  e ceramiche”.

 

Fare leva su industrie sane si traduce direttamente  in nuova e stabile occupazione. Le risorse comunitarie diventano così un moltiplicatore: gli euro spesi per favorire la competizione industriale diventano posti di lavoro e si rimette in moto la crescita del sistema economico locale, restituendo serenità ai lavoratori e consentendo alle nuove generazioni di guardare con fiducia ad un futuro nella propria regione e non altrove”.

Tags:
intronaemilianoprogramma
i blog di affari
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.