A- A+
PugliaItalia
L’assetto disequilibrato dei trasporti in Puglia

Diciamo subito che azioni di sistema, anche nel settore dei trasporti aerei, in chiave di macroarea meridionale, che possano contribuire a rendere più “attraente” la piattaforma mediterranea - in tutte le sue “declinazioni di sponda” - è cosa buona e giusta.

Adp4
 

E che non possiamo che rallegrarci se ci sono amministrazioni e autonomie territoriali locali che contano di avviare sinergie in tal senso. Per cui, ben venga anche il matrimonio tra gli Aeroporti di Puglia e quello partenopeo di Capodichino, con la paventata fusione con Gesac Napoli, attraverso lo scambio di azioni (concambio non ancora determinato) con la società pugliese.

aerei volo inclinato
 

Offrire prospettive “bifronti” ai grandi vettori internazionali, dalla penisola meridiana del Sud Italia, apre certamente nuovi orizzonti programmatici, ma soprattutto stimolerà gli operatori del settore a un maggior piglio imprenditoriale e a scelte, magari, più coraggiose, se non altro per il confronto ineludibile con le nuove e ambiziose realtà, che da tempo si sono affacciate sul variegato palcoscenico dei “turismi” e su quello più articolato della mobilità in genere.

Semmai il problema che emerge, in tutta la sua angosciosa trasparenza, dalle vicende e dalle ipotesi evolutive di questi giorni - anche alla luce dell’accelerazione registrata in Consiglio Regionale sui voli civili dall’aeroporto di Grottaglie - è lo spostamento evidente del baricentro aeroportuale pugliese, lungo un asse chiaramente squilibrato verso il triangolo Bari-Brindisi-Taranto.

Alidaunia
 

Diventa, pertanto, più che mai urgente chiedere alla Regione Puglia cosa voglia fare con e dell’intera Capitanata e, in particolare, con e del suo polmone turistico-storico-ambientale: il Gargano.

Ovvero, col motore più determinante della ricettività pugliese, quello che rappresenta oltre la metà dei posti letto della regione, distribuiti nei presidi più difficilmente raggiungibili e che continua a vedere approdi e connessioni portuali e aeroportuali a distanze “siderali”, in tempi e ritmi dettati dalla fibra ottica e dai collegamenti trasversali del “tempo reale”.

demagistris emiliano
 

Evitando, possibilmente, “foglie di fico” come le attenzioni ai cosiddetti Monti Dauni - scrigno prezioso e miniera inestimabile di offerta turistico-culturale - una realtà comunque marginale, almeno al momento, per le sorti del turismo regionale, che in ogni modo continuano a tener legate le proprie (sorti) al piombo presente nelle ali dell’intero Promontorio diomedeo.

Assumendo, invece e finalmente, le responsabilità che competono ai pater familias, o anche ai “fratelli maggiori”, dato che per oltre 40anni istituzioni, associazioni e rappresentanti provinciali non sono riusciti ad andare al di là dello sterile lamento rivendicativo di insostenibili necessità cittadine del capoluogo dauno, trascurando “colpevolmente” la più organica e lungimirante prospettiva garganica.

Treno Gargano1
 

Lo stimolo, naturalmente, è rivolto non solo ai vertici della politica, ma anche a quelli delle Associazioni di categoria, a partire dai sodalizi imprenditoriali - come Confindustria e Confcommercio - e alla galassia dei rappresentanti delle forze del lavoro che, per quanto evanescente, resta ancora il fulcro dei fattori di produzione.

tremiti islands
 

Matrimonio o non matrimonio, fusione o alleanza, la Puglia tocca che recuperi la sua “identità plurale” e che lo faccia esaltando le tradizionali capacità di “equilibrio”, che l’hanno resa “unica” fino ad oggi e che potranno garantirne l’originale peculiarità anche in futuro.

In caso contrario, correnti e perdite d’assetto ne comprometteranno il volo - nonostante l’impeccabile decollo - portandola prima o poi a sbattere verso sponde più o meno conosciute. Comunque fatali all’ambìto e radioso futuro, meritato e costruito, con orgoglio e fatica, nel suo glorioso passato.

(gelormini@gmail.com)

-------------------------------

Pubblicato sul tema: Fusione AdP - Gesac/F2i, crescono proteste, dubbi e interrogazioni

Iscriviti alla newsletter
Tags:
puglia trasporti foggia aeroporti grottaglieregione puglia trasportiaeroporti disequilibrio gelormini futuro passato
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.