A- A+
PugliaItalia
L'Italia candidata ufficiale per ospitare il X Forum Mondiale dell'Acqua 2024

Giornata Mondiale dell’Acqua con la candidatura ufficiale dell’Italia ad ospitare il X Forum Mondiale dell’Acqua del 2024! Sarà il Primo Forum Mondiale sull’Acqua del dopo COVID.

Locandina candidatura Italia

Interverranno: Endro Martini, Presidente del Comitato Promotore,  Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Stefania Proietti, Sindaco di Assisi, Frate Antonello, Sacro Convento di Assisi, Filippo Maria Soccodato, Chair IWF Advisory Board e  Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale. Alle 12 e 15 l’annuncio ufficiale della candidatura all’interno dell’evento “Road To Earth Technology Expo 2021” per la transizione ecologica e digitale del Paese che avrà inizio alle ore 10 con l’intervento di Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali,

Francesco Vincenzi (Presidente dell’ANBI): “Nel mondo muoiono  8 milioni di persone  all’anno per le conseguenze della siccità o per malattie legate alla mancanza di servizi igienico-sanitari e di acqua potabile; ancor più tragico è pensare che, secondo l’Onu, 3.900 bambini al giorno perdono la vita per gli stessi motivi. Auspichiamo che, come la storia insegna, Firenze, Assisi e Roma possano essere, ancora una volta, culla di una nuova civiltà”.

Endro Martini (geologo - Presidente di Italy Water Forum 2024 comitato promotore): “E’ la natura che ci dice come gestire l’acqua. Dobbiamo progettare il presente per un futuro sostenibile e durevole: serve un cambiamento globale. Il mio è un appello a sostenere la candidatura in tutte le forme possibili affinché il primo Forum Mondiale dell’Acqua post – pandemia si svolga in Italia, a Firenze e ad Assisi”.

Filippo Maria Soccodato  (Chair of Advisory Board) : “Un Forum dal basso, equo, sostenibile, inclusivo, italiano!”

Lunedì 22 marzo - Giornata Mondiale dell’Acqua con Presentazione ufficiale della candidatura dell’Italia – Diretta sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri alle ore 12 e 15 - dalla Sala Polifunzionale di Palazzo Chigi -

“L’organizzazione del World Water Forum 2024 in Italia sarebbe il giusto riconoscimento ad una cultura dell’acqua, che dall’Impero Romano ad oggi vede l’Italia fra i Paesi, leader nel mondo”. Lo ha affermato Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI), a sostegno della candidatura dell’Italia a sede del X Forum Mondiale dell’Acqua del 2024, il prossimo si svolgerà a Dakar.

Forum Acqua 2024

“I Consorzi di bonifica ed irrigazione sono portatori di una cultura idraulica, che ha saputo evolversi nel tempo, adeguandosi alle trasformazioni della società grazie ai principi di autogoverno e sussidiarietà che, in maniera diversa, ne hanno attraversato la storia, facendone un esempio studiato nel mondo. Ogni anno – ha proseguito il Presidente di ANBI - delegazioni anche di Paesi leader nella gestione idrica, come Israele ed Olanda, vengono in Italia a studiare il nostro modello di gestione del territorio. E’ uno scambio proficuo di esperienze fra realtà diverse, ma accomunate dal rispetto verso una risorsa vitale da saper utilizzare nella maniera più efficiente. E’ quello dell’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica, ovunque nel mondo, uno dei temi, che accompagnerà il dibattito preparatorio all’evento del 2024, per il quale abbiamo aderito fin da subito al comitato promotore della candidatura italiana. Garantire concretamente l’accesso all’acqua potabile per tutti è ancora una sfida lungi dall’essere vinta.  Nel mondo - ha concluso Vincenzi -  muoiono 8 milioni di persone  all’anno per le conseguenze della siccità o per malattie legate alla mancanza di servizi igienico-sanitari e di acqua potabile; ancor più tragico è pensare che, secondo l’Onu, 3.900 bambini al giorno perdono la vita per gli stessi motivi. Auspichiamo che, come la storia insegna, Firenze, Assisi e Roma possano essere, ancora una volta, culla di una nuova civiltà”.

L'evento è a cura di Mauro Grassi, Laura Immà, Filippo Maria Soccodato,

Il tutto nell’ambito del Webinar “Road To Earth Technology Expo 2021” per la transizione ecologica e digitale del Paese che avrà inizio alle ore 10 con gli interventi di Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Erasmo D’Angelis, Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale, di Stefano La Porta, Presidente dell’ISPRA, di Michela Miletto, Coordinatore di UNESCO WWAP, di Stefano Tersigni dell’ISTAT, di Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI. Interventi tra gli altri anche di Stefano Ciafani, Presidente Nazionale di Legambiente con la sapiente regia di Mario Tozzi. 

Acqua 2

“Un Forum dal basso, equo, sostenibile - ha affermato Filippo Maria Soccodato Chair of Advisory Board -  inclusivo, italiano. I contenuti politici del Forum proposto dall'Italia saranno assolutamente innovativi: parità di genere e partecipazione. L'inclusione e la partecipazione politica al Forum Ufficiale del Contro Forum saranno caldamente incoraggiati, durante tutto il lavoro preparatorio che ci attende. L'inclusione non sarà qui una parola vuota: sarà vero e proprio protagonismo. Tutte le conferenze, i panel, la comunicazione e addirittura la logistica verranno improntate al concetto che UNESCO e ONU già chiamano  "gender transformative approach" : si passerà dalla cosiddetta inclusione di genere alla effettiva partecipazione e gestione del Forum da parte delle donne e degli uomini, per le donne e per gli uomini,  in modo non solo egalitario ma anche equo. Altro punto di rottura e, se vogliamo, rinascimento, che l'Italia porterà al Forum Mondiale a cui ci candidiamo, sarà la nostra intenzione di attivare la partecipazione del Controforum e di tutte le associazioni cosiddette "grassroots" , rappresentanti cioè  dei cittadini, delle ONG sui territori. Oltre alle tradizionali ONG internazionali che hanno sempre partecipato al Forum, verranno chiamati a dire la loro e a proporre panel anche le eccellenze italiane della tradizione associazionistica e politica legate al tema acqua. Un forum di rottura, quindi, di rinascimento, di political dal basso, dei cittadini , delle donne, delle comunità, un Forum dal basso, equo, sostenibile, inclusivo.”. 

Acqua Forum

“E’ la natura che ci dice come gestire l’acqua. Dobbiamo progettare il presente per un futuro sostenibile e durevole: serve un cambiamento globale. Da italiano, da toscano e poi umbro di adozione - ha dichiarato Endro Martini, geologo e Presidente Nazionale di Italy Water Forum 2024 -  non potevo che pensare a due città simbolo: Firenze e Assisi e a due uomini a cui tutto il Mondo guarda che sono Francesco di Assisi e Leonardo Da Vinci, al dialogo tra uomo e natura di Francesco a cui venne detto: “Va’, ripara la mia casa, come vedi è tutta in rovina”, e al Rinascimento come rinascita di Firenze dopo la disastrosa alluvione dell’Arno del 1966 e al Rinascimento fiorentino dopo un buio medioevo.

acqua1

Nel predisporre il progetto di candidatura dell’Italia al Forum Mondiale dell’Acqua 2024, con Filippo Maria Soccodato, Chair of Advisory Board ci siamo ispirati a questi momenti storici alla necessità di un cambiamento globale in cui l’acqua sia il collettore unico che unisce la Carta sulla mitigazione e riduzione dei disastri, l’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile e l’accordo sul clima di Parigi. Siamo in viaggio dunque verso il Green Deal Europeo, siamo in viaggio per accogliere in Italia il Forum Mondiale dell’Acqua come luogo di tutti, senza esclusioni. Un Forum di Rinascimento per l’ Acqua, di politica dal basso dei cittadini, delle donne e delle comunità. Water Rinascimento, abbiamo detto. L’Italia fortemente colpita dalla pandemia è pronta a questa sfida pericolosa, ma allo stesso tempo rivoluzionaria. L’Italia  con i suoi 7500 Km di costa, i 1200 fiumi, i tanti laghi, i ghiacciai e le acque termali rappresentative di tutte le risorse e di tutte le emergenze e comunque di tutte le problematiche legate all’acqua è, nonostante la pandemia PRONTA”.

Costituita l’Associazione Temporanea di Scopo “Italy Water Forum 2024”, per la candidatura dell’Italia a sede del X FORUM MONDIALE DELL’ACQUA: Presidente il geologo, Endro Martini e ne fanno parte il Sacro Convento di Assisi, il Comune di Firenze, Comune di Assisi, Consiglio Nazionale dei Geologi, ISPRA, Protezione Civile Nazionale , Istituto Nazionale di Urbanistica, Comune di Ferrara,  Associazione Nazionale delle Bonifiche e Irrigazioni, Rotary International Club di OttavianoMeteo GiuliacciSkopìa srl, Cae srl, Agronomist World Academy Foundation, Iat srl , Water Right and Energy Foundation,  Triumph Group International   e Centro Studi Alta Scuola dell’Umbria, istituto specializzato nella manutenzione e valorizzazione dei centri storici e del quale fanno parte Regione Umbria, Comune di Orvieto, Comune di Assisi, Comune di Todi  che è stato l’animatore di questo progetto. L’elenco però si sta allungando.

(gelormini@gmail.com)

------------------------- 

Pubblicato sul tema: Giornata Mondiale dell’Acqua 2021 AQP con Andri Snaer Magnason

Commenti
    Tags:
    italia candidata ufficiale forum mondiale acqua 2024 ospitare decimo covid-19fabrizio curcioendro martinifrancesco vincenzigiornata
    Loading...
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Superlega: ecco chi c'è davvero dietro alla bomba sul calcio
    Beppe Grillo come il noto "Marchese": garantista solo quando pare a lui
    L'opinione di Maurizio De Caro
    A Genova il 26 aprile 2021 il Premio Arte Scienza e Coscienza 2020
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.