A- A+
PugliaItalia
Lecce, Blasi (Pd) denuncia la raccolta 'indifferenziata'

La dichiarazione del consigliere Sergio Blasi (Pd), che denuncia a Lecce una raccolta rifiuti "indifferenziata": “Le foto che ritraggono i camion della Monteco nei quali viene mischiato secco residuo e organico, in barba alla raccolta differenziata, sono una vergogna per l’amministrazione comunale di Lecce e per il sindaco".

blasi supersuffragato
 

"Perché la raccolta differenziata si regge su un patto civico tra chi amministra e le persone che abitano la città - sottolinea l'ex sefretario regionale del Pd - alle quali viene chiesto di fare uno sforzo in più a casa propria in cambio dei vantaggi, in primo luogo economici, che lo smaltimento differenziato può portare".

Lecce rifiuti
 

"Quelle foto mostrano che questo patto a Lecce è saltato - precisa - a causa di un capitolato inadeguato, di una gestione a dir poco approssimativa del servizio e di una mancata preparazione della comunità ad un passaggio così delicato e importante".

Sergio Blasi, quindi, si rivolge al primo cittadino: "Il sindaco chiami la Monteco a chiarire questa situazione. E pretenda a nome della città le scuse: non si può non raccogliere per tre giorni il rifiuto differenziato dei condomini e poi risolvere alla buona mischiando tutto e gettando in discarica".

"Questa volta all’assessore Guido e al sindaco Perrone - conclude Blasi - non basterà prendersela, come hanno fatto in passato, con l’inciviltà di pochi, anonimi cittadini. Questa volta c’è da battere i pugni sul tavolo con chi, attraverso le tasse spropositate che il Comune impone, viene profumatamente pagato per un servizio che dovrebbe svolgere in maniera adeguata”.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
lecca sergio blasi raccolta rifiutilecce blasi raccolta indifferenziata monteco
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano
i più visti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.