A- A+
PugliaItalia
Maltempo estate 2016, le richieste di calamità naturale per la Puglia

E' trasversale e attraversa l'intero Consiglio regionale pugliese la richiesta di "calamità naturale" per le zone della Puglia colpite dalle grandinate e dalle bombe d'acqua del primo fine settiama di agosto.

Il consigliere regionale Mario Conca (M5S): “Sabato u.s. una violenta grandinata si è abbattuta su numerosi centri della provincia di Bari, con intense precipitazioni e grandinate che hanno danneggiato centinaia di ettari compromettendo le piantagioni agricole (Uliveti, Mandorleti, Vigneti, Orti e Frutteti). Le evidenti lesioni hanno causato la perdita del prodotto e danni per i futuri raccolti ai tanti agricoltori residenti nei comuni di Toritto, Quasano, Casamassima, Noicattaro, Poggiorsini, Altamura, Binetto, Grumo, Bitetto, Santeramo, Cassano delle Murge, Acquaviva delle Fonti, Sannicandro di Bari, Rutigliano e altri. Evento calamitoso che, evidentemente, si ripercuoterà pesantemente sull’economia locale".

Conca m5S
 

"La Regione Puglia, ai sensi del D.lgs 102/2004 - chiede il consigliere pentastellato - si attivi immediatamente, per vedersi riconosciuto lo stato di calamità naturale al fine di venire incontro alle tante famiglie che hanno perso tutto e contestualmente si coordini tempestivamente con i delegati comunali all'agricoltura, per fissare le constatazioni e le rilevazioni direttamente sui campi".

"Esattamente un anno fa - ricorda Conca - sollecitai l'Assessorato al ramo per una analoga grandinata in agro di Ruvo, ma ad oggi, purtroppo, mi preme constatare che molti degli imprenditori agricoli non hanno ancora ricevuto il ristoro per il danno subito, l'auspicio è che questa volta la burocrazia segua i tempi dei comuni mortali”.

Damascelli bandiera Marò
 

Gli fa eco Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia che, dopo aver incontrato una delegazione di agricoltori e raccolto segnalazioni dai Comuni colpiti, ha presentato anche una mozione da discutere in Consiglio Regionale per sollecitare il governo pugliese ad attivarsi immediatamente.

“Lo scorso fine settimana una violenta grandinata si è abbattuta su numerosi centri del barese, con intense e dannose precipitazioni. Adesso la giunta della Regione Puglia deliberi subito la richiesta dello stato di calamità naturale al Ministero per le Politiche agricole, così da consentire agli agricoltori di poter usufruire di benefici fiscali e agevolazioni. Ci si muova e attivi subito”.

“I terreni particolarmente colpiti dalla vigorosa grandinata - prosegue Damascelli - ricadono soprattutto nei territori dei Comuni di Toritto, Casamassima, Altamura, Binetto, Grumo, Bitetto, Santeramo, Cassano, Acquaviva, Sannicandro, Rutigliano, Noicattaro, Poggiorsini, città in cui l’evento si ripercuote fortemente sull’economia locale, giacchè terre a nota vocazione agricola”.

IMG 7192
 

“Molti agri risultano devastati, con gravissimi danni, variabili a seconda delle zone, che in alcuni casi raggiungono anche il 100% di perdita del prodotto e danni strutturali alle piantagioni che hanno compromesso anche le prossime annate agrarie. Urge intervenire. La Regione rivolga grande attenzione al mondo agricolo e ascolti il grido di dolore degli operatori del settore”, continua il consigliere.

“Occorre assicurare assoluto e concreto sostegno al comparto agricolo: il D.lgs 102/2004 stabilisce che il Ministero delle Politiche agricole, dopo l’accertamento degli effetti degli eventi, dichiari, su richiesta delle Regioni, l’esistenza del carattere di eccezionalità delle calamità, stabilendo esoneri parziali degli oneri contributivi".

Nella mozione proposta da Damascelli si chiede al governo regionale di "attivare tutte le procedure affinché sia deliberata dalla Giunta Regionale, con immediatezza, la richiesta di stato di calamità naturale al Ministero, al fine di sorreggere tangibilmente gli agricoltori fortemente colpiti dagli eventi calamitosi del 6 agosto 2016”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maltempo grandine nubifragi pugliamaltempo grandinate puglia calamità naturale
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.