A- A+
PugliaItalia
Martina Franca 'Manuscripta' Festival della Letteratura Fumetti

Largo ai fumetti d’autore: arriva “Manuscripta - Festival della letteratura a fumetti”, evento promosso e organizzato dal Presìdio del libro di Martina Franca in collaborazione con l’Associazione Terra Terra/Manufacta, la Fondazione Paolo Grassi e il Laboratorio Urbano Arte Franca. Una kermesse imperdibile per quanti amano l'arte delle nuvolette!

locandina
 

Venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 dicembre 2016 il centro storico di Martina Franca ospiterà grandi nomi del fumetto italiano e numerose attività adatte al pubblico di ogni età: presentazioni di libri, incontri con gli autori, mostre, seminari, workshop e proiezioni audiovisive per grandi e piccini ispirate a famosi graphic novel.

“Il disegno è l’espressione di se stessi, quella dell’inconscio, che non si riesce a far emergere con le sole parole - così Anna Maria Montinaro, Presidente dell’Associazione Presìdi del libro, nonché responsabile del Presìdio di Martina Franca, ha commentato la rassegna dedicata all’arte del disegno e del fumetto - sono i ragazzi e le ragazze di Martina i protagonisti di questa originale iniziativa che valorizzerà il territorio attraverso un’arte che comunica all’altro il proprio mondo interiore emotivo e cognitivo.”

Sono tre i luoghi di Martina Franca in cui si terrà la manifestazione: l’Ospedaletto (Via Orfanelli n.7), struttura a corte di fine ‘700 situata in pieno centro storico, già sede del concept “Manufacta” nonché dell’Associazione Terra Terra; il Convento di San Domenico, anch’esso situato nel cuore della città vecchia, sede della Fondazione Paolo Grassi (Via Metastasio n.20 o Via Principe Umberto n.14) e Arte Franca all’interno della Villa del Carmine, sede dei laboratori urbani di Martina Franca, deputata ad ospitare i workshop.

In un weekend all'insegna dello svago, della formazione e del relax, gli appassionati della nona arte potranno incontrare artisti molto affermati, legati principalmente al background del fumetto indipendente, quali Dr.Pira e Ratigher, ma anche esordienti con plauso di pubblico e critica, quali Cristina Portolano e Walter Trono (autore dell’immagine del manifesto), invitati a presentare al pubblico le ultime creazioni editoriali. Tra gli artisti pugliesi ospiti, gli autori BeccoGiallo Ilaria Ferramosca e Gian Marco De Francisco e il trio tarantino di LABO Fumetti composto da Gianfranco Vitti, Fabrizio Liuzzi e Gabriele Benefico. E ancora: l’editore Federico Zaghis che, con la sua casa editrice BeccoGiallo, sta contribuendo allo sviluppo del graphic novel in Italia, l'editore Gabriele di Fazio che, insieme a Ratigher, si occupa dell'etichetta indipendente Flag Press, e Pasquale Ruju, storico sceneggiatore di Tex, Cassidy e Dylan Dog.

Manuscripta martina franca
 

Più di centocinquanta le tavole allestite in tre mostre artistiche presso l’Ospedaletto e la Fondazione Paolo Grassi: “Dal CINEMA al FUMETTO. Omaggio a Rodolfo Valentino” è l’importante collettiva d’autore dedicata al fascino raffinato di Rodolfo Valentino, a cura di Alessio Fortunato; “12 SCRITTORI A MATITA”, mostra personale di Piero Angelini (direttore artistico del festival assieme a Serena Dovì) dedicata a dodici tra i più grandi scrittori di sempre; “FUMETTI DAL PRESENTE”, imperdibile collettiva sul fumetto italiano contemporaneo che raccoglie ottanta tavole disegnate da quaranta tra gli artisti più letti oggi in Italia.

“Per progettare la mostra – ha dichiarato Serena Dovì, che ha curato la mostra con Piero Angelini - ci siamo lasciati guidare dalla cosa più semplice, ma forse più importante, ovvero l'amore per i fumetti. L'intento è quello di presentare ad un ampio pubblico una panoramica su ciò che sta accadendo in Italia nella nona arte. La passione è stata la nostra guida. Grazie ad essa abbiamo selezionato gli autori che ritenevamo più interessanti. Molti sono emergenti e giovanissimi, altri più noti, alcuni pubblicheranno a breve il loro primo romanzo a fumetti. Sono molto diversi tra loro, sia nello stile grafico, sia nel modo di raccontare. Ci sembrava la formula giusta per promuovere il talento degli artisti nostrani e avvicinare nuovi lettori a questo meraviglioso mondo.”

Durante il festival la stessa Serena Dovì presenterà al pubblico il suo documentario (già presentato ai festival di Treviso, Lucca e Bologna) “Fumetti dal futuro – quattro storie di autoproduzione” [Empy Fridge, 2016] dedicato all'autoproduzione fumettistica in Italia e ai lavori di Alessandro Baronciani, Ratigher, Dr.Pira e Maicol&Mirco.

manuscripta2
 

Non mancheranno momenti dedicati alla formazione grazie alla realizzazione di quattro workshop a cura degli artisti Dr.Pira, Cristina Portolano, Walter Trono, Gianfranco Vitti e Gabriele Liuzzi, il cui fine sarà quello di guidare i partecipanti (anche alla loro prima esperienza, bimbi inclusi) nella prassi legata al mondo del fumetto, dall’illustrazione alla creazione di una fanzine, passando per tecniche di inchiostrazione e colorazione.

Manuscripta darà inoltre spazio a conversazioni e approfondimenti: il giornalista Pierluigi Rota analizzerà l’evoluzione del fumetto dal genere seriale al romanzo disegnato; la sceneggiatrice Alessia Lepore curerà una masterclass per gli alunni delle scuole secondarie, sul rapporto tra fumetto e cinema a partire dal noto romanzo di Marjane Satrapi “Persepolis”.

Infine, sabato e domenica sera la suggestiva cornice di Casa Cappellari, ospiterà il djset a cura di Dr.Pira e lo spettacolo di cabaret di Silvana Topin.

Il Festival Manuscripta è un appuntamento per gli appassionati di tutti i mondi possibili, anche quelli disegnati a matita.

INGRESSO LIBERO

WORKSHOP SU ISCRIZIONE (con contributo associativo)

Il programma completo sul sito: www.manuscripta.terraterra.eu

Iscriviti alla newsletter
Tags:
martina franca manuscripta festival letteratura fumettimurgia puglia martina franca fumetti
i blog di affari
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.