A- A+
PugliaItalia
Migranti, da Lecce l'avvio alla scrittura partecipata del MiCS
Parte il 9 febbraio a Lecce MiCS, il processo partecipativo della Regione Puglia per scrivere il Piano triennale delle politiche per le Migrazioni che sarà varato dal Consiglio Regionale in primavera. Si tratta di una serie di incontri, che si terranno nelle sei province pugliesi, aperti a tutti i cittadini, le associazioni, le organizzazioni sindacali e datoriali e gli enti che operano nel settore dell’immigrazione. Quattro i tavoli di confronto: politiche del lavoro, politiche abitative, politiche per la salute e politiche per l’integrazione. 
donne migranti 03
 
 
"MiCS - Migrazione Condivisa e Sostenibile, è un'iniziativa della Regione Puglia che vuole incontrare tutti coloro che si occupano di migrazione in Puglia, per poter scrivere un Piano triennale che risponda alle esigenze reali del territorio", spiega il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano
 
"L'iniziativa della Regione nasce dalla convinzione che dal mix di culture e di popoli provenga ricchezza sociale per le comunità e che l’inclusione debba passare da una condivisione di tutti i soggetti coinvolti e contenere elementi di sostenibilità senza i quali qualsiasi scelta politica si trasformerebbe in utopia o in un bel libro di sogni", dichiara Stefano Fumarulo, responsabile della Sezione Sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale della Regione Puglia. 
 
Al 31 dicembre 2015 risultano essere residenti in Puglia 122.724 cittadini stranieri, con un’incidenza del 3% sulla popolazione totale (al di sotto della media del Sud Italia 4,0% e lontano da quella nazionale 8,3%). In Puglia è presente il 2,4% del totale degli immigrati residenti in Italia. Tenuto conto che continueranno i flussi di migranti nella loro composizione mista (richiedenti asilo e lavoratori) e che, come previsto dalle proiezioni dell’Istat, persisteranno le esigenze demografiche dell’Italia, il processo inclusione incarna una sfida importante per la società accogliente. "Un’evoluzione positiva che va alimentata e sostenuta con efficaci risposte del sistema locale alle fondamentali esigenze dei migranti, donne, uomini e bambini, per garantire condizioni di vita dignitose fin dal loro primo accesso e per promuovere in prospettiva il pieno esercizio del diritto di cittadinanza" conclude Fumarulo
 
donne migranti 02
 
MiCS - Migrazione Condivisa e Sostenibile prevede incontri con la cittadinanza attiva in ciascuna provincia pugliese per definire le priorità sui quattro assi principali e, a distanza di qualche giorno, gli incontri con gli amministratori locali. I risultati di questo percorso saranno presentati pubblicamente per poi procedere all’iter amministrativo. Pur chiamandosi Piano triennale, proprio alla luce dei cambi nelle dinamiche migratorie, quanto definito sarà oggetto di una revisione partecipata annuale.
 
Il percorso che porterà alla approvazione del Piano triennale delle politiche per le migrazioni in Puglia è realizzato a cura della Sezione Sicurezza del cittadino, politiche per le migrazioni ed antimafia sociale della Regione Puglia con l’assistenza tecnica di IPRES – Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali
 
Il primo appuntamento, a Lecce, si terrà giovedì 9 febbraio a partire dalle ore 15,30 nella sede di Cineporti di Puglia in Via Vecchia Frigole, 36.  Le iscrizioni sono aperte. MiCS continua a Brindisi il 21 febbraio, a Taranto il 28 febbraio, a Bari il 7 marzo, ad Andria il 14 marzo e a Foggia il 21 marzo

Tutte le informazioni, i materiali di approfondimento e il form per l’iscrizione sono disponibili sul sito www.mics.regione.puglia.it. Attiva la pagina facebook di MiCS Puglia all’indirizzo https://www.facebook.com/MiCSPuglia

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
lecce migranti mics scrittura partecipata regione pugliamics immigrazioni piano regionale incontri partecipati
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.