A- A+
PugliaItalia
0001

Bari - Lunedì 4 novembre 2013 alle ore 16 presso l'Aula “Aldo Moro” della Facoltà di Giurisprudenza in piazza Cesare Battisti, si terrà la presentazione del libro “I 55 GIORNI CHE HANNO CAMBIATO L'ITALIA – PERCHE’ ALDO MORO DOVEVA MORIRE? LA STORIA VERA”


Interverranno:


l’autore, Ferdinando Imposimato,
Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione

Antonio Uricchio
Rettore dell’Università degli Studi di Bari

Mario Spagnoletti
Docente di Storia Contemporanea dell’Università degli studi di Bari

Luigi Ferlicchia
Presidente della Federazione Centro studi “Aldo Moro e Renato dell’Andro”

Nicola Giampaolo
Postulatore del Processo di beatificazione di Aldo Moro

Desirèe Digeronimo
Magistrato della Procura della Repubblica di Roma

Modererà Enzo Magistà, direttore del Tg Norba.

L’incontro è organizzato dall’Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", dal Movimento antimafie "Ammazzateci Tutti" e dal Movimento "Agende Rosse" in collaborazione con la Libreria Gagliano d'Arte.

Il libro intende far luce sui reali accadimenti che hanno portato all’uccisione di Aldo Moro sulla base di nuove testimonianze esclusive e documenti inediti su cui Ferdinando Imposimato - giudice istruttore del caso - ricostruisce l'agghiacciante scenario del sequestro, mettendo in dubbio la versione ufficiale dei fatti. Un impegno che ha finito di convincere la Procura di Roma a riaprire l'inchiesta sulla morte di Aldo Moro.

55 giorni aldo moro la storia vera


I movimenti antimafie:
“Ammazzateci tutti” è il nome del movimento anti-'ndrangheta sorto su iniziativa spontanea dei giovani a Locri (RC) negli ultimi mesi del 2005, ossia all'indomani dell'omicidio del vicepresidente del consiglio regionale della Calabria Francesco Fortugno. Il Movimento è riuscito a unire in un unico grido e in un grande movimento antimafie su scala nazionale la meglio gioventù italiana nella lotta contro le mafie e per la legalità.
Il Movimento “Agende Rosse” nasce per iniziativa di Salvatore Borsellino (fratello del Giudice Paolo Borsellino) ed è costituito da cittadini che agiscono affinché sia fatta piena luce sulle stragi del 1992-93 e per sostenere tutti gli inquirenti impegnati nelle delicate inchieste su queste stragi.

Tags:
moroimposimatobaristoria55 giorni
Loading...
i blog di affari
Lotta contro il razzismo, l'ennesimo strumento di controllo del tecnocapitale
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Riminaldi incontra il Guercino e i giganti del Barocco
Gian Maria Mairo
PROGETTI PER CARCERI, GIUSTIZIA, VOLONTARIATO, CINEMA, DONATORI SANGUE
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.