A- A+
PugliaItalia
MUST Lecce, Capone: “Con la cultura nutriamo l’economia del mondo”

La Puglia dell’editoria incontra il mondo. Albania, Cina, Francia, Germania, Regno Unito, Russia, Serbia, i mercati che le piccole e medie imprese dell’editoria indipendente pugliese esploreranno giovedì 19 novembre, al Must di Lecce, nel corso della missione incoming di operatori esteri voluta dall’Assessorato allo Sviluppo economico della Regione Puglia – sezione Internazionalizzazione e organizzata da ICE (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane). L’iniziativa apre il “Festival internazionale degli editori indipendenti” in programma da 19 al 22 novembre tra le città di Lecce e Bari attraverso un ricco calendario di appuntamenti. 

capone arcobaleno
 

 

Per coinvolgere tutta la Puglia partiamo dalle due città dove si concentra l’88% delle pubblicazioni regionali, ha detto Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia. “Partiamo dai nostri piccoli editori, dalle loro storie, portatrici sane di sacrifici e coraggio. Perché crediamo che l’editoria indipendente sia una risorsa vitale per la Puglia: per la sperimentazione cui apre e per la resistenza a certe logiche esclusivamente commerciali. E perché se i libri negli ultimi anni hanno perso i propri lettori probabilmente non è soltanto per l’avvento delle nuove tecnologie ma anche perché è mancata la giusta attenzione generale alla qualità complessiva della formazione che comprende la lettura. Ecco perché vogliamo agire con le istituzioni, le scuole, le associazioni, per promuovere una cultura che non sia omologata ma dia impulso alla curiosità valorizzando anche i piccoli e medi editori indipendenti protagonisti di un impegno di ricerca prezioso sul territorio ma le cui condizioni di sopravvivenza oggi si fanno purtroppo sempre più difficili”. 

 

IMG 9712
 

La missione incoming di operatori esteri dell’editoria indipendente si aprirà con il workshop “L’editoria della Puglia incontra il mondo” (ore 10,30), un focus sui mercati e i sistemi distributivi dei Paesi coinvolti che vedrà, tra gli altri, la partecipazione di Piro Misha - Associazione del Libro, Albania, Oleg Filimonov - ASKI - Associazione Editori Russia, Vuk Vukicevic - segretario generale Associazione Editori, Serbia, Zhang Li - esperta mercato Editoriale Cina. A seguire (ore 14,30), una sessione di incontri business-to-business tra gli editori pugliesi e gli operatori stranieri.

 

“Con il Festival internazionale degli editori indipendenti – ha concluso Capone – la Regione Puglia vuole lanciare un messaggio chiaro: con la cultura non solo si mangia ma si nutre l’economia del mondo. Vogliamo anche esprimere alle imprese editoriali pugliesi tutto il nostro sostegno, dimostrando che il loro lavoro può superare i confini regionali ed essere competitivo sui mercati mondiali”.

 

 

Gli editori esteri:

 

Dall’Albania: Toena Publishing House; Botimet JDK/L; Dudaj Publishing House.

Dalla Cina: Chine Fine Arts; Xinjang Juvenile P.

Dalla Francia: Alexandrines; Pangrani. 

Dalla Germania: Verlagsgruppe; Droemer Knaur; C.H. Beck.

Dal Regno Unito: Alma books; Verso Books.

Dalla Russia: ASKI-Ass. Editori Russi; Limbus Press Publishing H.; Ast Publishing House.

Dalla Serbia: Laguna Edizioni; Kreativini; Geopoetika.

 

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
mustleccecaponeeditoricultura
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.