A- A+
PugliaItalia
Nefrologia, l'Aifa punta sulla Ricerca medica barese del team Gesualdo

La nefrologia universitaria del Policlinico di Bari si conferma centro di eccellenza e importante punto di riferimento per la ricerca e la sperimentazione. L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha infatti selezionato la struttura barese quale destinataria di un finanziamento di 2 milioni di euro nell'ambito del bando "Ricerca indipendente".

rene 2021

Il progetto vincitore, grazie al quale sono stati assegnati i fondi per la ricerca, riguarda una sperimentazione di farmaci per la cura del rene policistico (ADPKD). Il progetto è stato ideato e condotto da Loreto Gesualdo, ordinario di Nefrologia e Presidente della Scuola di Medicina dell'Università degli Studi di Bari, e da Giovanni Piscopo, medico nefrologo del Policlinico barese.

Lo studio metterà a confronto l'efficacia di due farmaci, tolvaptan e metformina, in 150 pazienti italiani con rene policistico, e sarà sviluppato attraverso il coinvolgimento di dodici Nefrologie da tutta Italia, il cui operato sarà coordinato dalla Nefrologia di Bari. Il lavoro è stato già avviato negli scorsi giorni; infatti la settimana scorsa sono stati arruolati i primi pazienti. 

Loreto Gesualdo 0542 1600x800 1600x800

"Si tratta di un progetto di grande importanza perché apre prospettive interessanti per un nuovo approccio farmacologico alla malattia del rene policistico", spiegano Gesualdo e Piscopo in occasione della Giornata mondiale del rene.

"Inoltre – chiariscono i due professori - si tratta di uno studio totalmente indipendente da finanziamenti da parte delle case farmaceutiche ed è il primo di questo tipo condotto nell’Università di Bari. Permetterà di capire se, oltre all’unico farmaco attualmente disponibile per il trattamento del rene policistico, in futuro sarà possibile avvalersi anche di un altro supporto farmacologico. Si tratta della metformina, già da tempo impiegata nella cura del diabete e che secondo studi preliminari, anche della Nefrologia Universitaria del Policlinico, parrebbe efficace nel rallentare la progressione dell’ADPKD". 

Aifa Agenzia italiana del farmaco

Una ulteriore prospettiva di cura per i pazienti affetti da rene policistico, che, accrescendo il numero delle terapie disponibili, può incrementare anche le possibilità di rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita.

(gelormini@gmail.com)

Credit video: TRM

--------------------- 

Pubblicato sul tema: Scuola di Medicina - UNIBA: 'Vacciniamo l'Italia, tutti insieme'

Commenti
    Tags:
    nefrologia rene giornata mondiale vaccini ricerca medica bareseloreto gesualdoteam appello finanziamento farmaco
    Loading...
    Loading...
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Formazione e aggiornamento ICT con WhoTeach, Assintel e Formaterziario
    WhoTeach
    Il Governo Draghi estirpi la mafia una volta per tutte
    Di Ernesto Vergani
    Covid, al cospetto del nuovo ordine mondiale senza libertà e diritti
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    i più visti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.