A- A+
PugliaItalia
Palo del Colle (Ba), i furti della 'banda minorenni'
I rapinatori erano armati, anche se poi si accerterà che trattavasi di scacciacani, e a fare da palo a Palo de Colle - nella macchina utilizzata per la fuga dopo l'assalto a un supermercato locale - era una 13enne. Ma non era la sola minorenne della banda, ce n'erano altri tre.

 
A smascherarli sono le immagini delle telecamere del supermercato Alter, che hanno documentato tutta la rapina. Arrivati a bordo di una Citroen Xara Picasso, Francesco Incantalupo, 34 anni, pregiudicato e capo del gruppo, Raffaele Vurro, 19 anni, due ragazzi di 17 anni, una di 16 e la tredicenne.


Volto coperto e pistole in pugno durante la rapina. L'intervento delle Forze dell'Ordine non è avvenuto in flagranza di reato per timore - al momento - che le armi potessero provocare vittime. Ma la banda è stata fermata subito dopo, in aperta campagna, mentre svuotavano i cassetti dei registratori di cassa rubati.

Il bottino: poco più di 700 euro, ma la polizia è certa che la banda abbia commesso in precedenza almeno altre quattro rapine.

 
Sconcertante il numero così alto di minorenni in una sola banda. "Non è un caso isolato",  dice Rosy Paparella, garante dei Diritti del minore. "Certo fa riflettere la presenza di due ragazzine, una delle quali non è neanche imputabile. Si tratta di un fenomeno purtroppo sottovalutato".
 
 
Tags:
palo del colle minorenni furtipalo del colle furti supermercato minorenni
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.