A- A+
PugliaItalia
Pd Puglia, Marco Lacarra e il Movimento 5 Stelle a Roma

La lettera aperta del Segretario regionale del Partito Democratico, Marco Lacarra, sulle attuali vicende del Movimento 5 Stelle:

m5s roma 1
 

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la dritta via era smarrita”.

È senza dubbio un momento di confusione interiore quello che sta attraversando il Movimento 5 Stelle, lo stesso del sommo Poeta quando prende consapevolezza della condizione negativa in cui è entrato quasi inconsapevolmente. L’incipit dantesco si presta a facili analogie con le vicende che in questi giorni stanno investendo il Movimento di Beppe Grillo, ma fuori di metafora una riflessione su quanto stia accadendo è comunque opportuna.

raggi grillo ape
 

La narrazione dei 5 Stelle abbiamo imparato a conoscerla in questi anni. Si sono sempre considerati una libera associazione di cittadini, da statuto, super partes rispetto a tutte le altre forze politiche, hanno sempre rivendicato con orgoglio la loro purezza politica, l’autonomia e la condivisione come unico strumento decisionale. Ora però, alla luce di quanto sta accadendo nel Comune di Roma, ci viene da pensare che fare teoria è una cosa ma misurarsi con i problemi reali di un’amministrazione sia un’altra storia. Il teatrino che va in scena in queste ore ci mostra la sindaca Raggi, eletta dal popolo, che subisce le decisioni del padre-padrone Grillo, Luigi Di Maio che scarica su altri la responsabilità della scelta di Raffaele Marra e Di Battista che sulla sua pagina Facebook ammette di aver peccato di ingenuità.

lacarra loc
 

Uno spettacolo che non fa bene alla politica che deve sempre assumersi la responsabilità anche di eventuali scelte che col tempo possono rivelarsi sbagliate. E se guardo in casa mia, tra le mura del Partito Democratico, spesso tacciato di autoritarismo e dittatura politica, scorgo piuttosto un laboratorio di idee dove il confronto è sempre il benvenuto e ognuno è libero di esprimere la propria opinione. A volte lo scontro può essere anche duro ma il principio di democrazia deve sempre essere fatto salvo, in ogni circostanza.

Una struttura verticistica come quella impostata nel Comune di Roma, apre uno scenario poco tranquillizzante, dove il rischio autoritario è un pericolo reale. Nè si potrebbe mai tollerare che chi occupa ruoli chiave di governo possa essere ingenuo e superficiale nella gestione della cosa pubblica. Se mai un giorno Di Maio, che punta ad essere il prossimo presidente del Consiglio, dovesse giustificarsi in questo modo, sono certo che sarebbero tempi davvero duri per il nostro Paese.

 

Tags:
marco lacarra pd movimento 5 stelle romapd puglia lacarra dante m5s roma
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.