A- A+
PugliaItalia
Per i 'Compro Oro' Intesa intersistituzionale
“In Senato c’è già un disegno di legge sulla disciplina delle attività dei 'Compro Oro'. L’ho presentata nel marzo scorso proprio a seguito dei diffusi allarmi intorno al proliferare del fenomeno e alla necessità di garantire maggiore sicurezza e trasparenza sia nei confronti dei cittadini che degli stessi operatori”. Lo rende noto il senatore pugliese Luigi d’Ambrosio Lettieri, capogruppo FI-PdL 12^ Commissione permanente del Senato la cui proposta di legge si intitola “Disciplina dell’attività di compravendita di oggetti usati in oro, pietre o metalli preziosi, nonché disposizioni concernenti la tracciabilità delle operazioni e l’emissione delle relative fatture”.
 
“Nel prendere atto dell’intenzione del presidente del Consiglio regionale pugliese di intervenire in merito al fenomeno del proliferare delle attività di  'Compro Oro' ", sostiene d’Ambrosio Lettieri “devo sottolineare come coordinamento e collaborazione interistituzionale potrebbero portare a più immediate e fruttuose soluzioni per far sentire la propria voce al Governo. Il mio disegno di legge è lì a testimoniare l’impegno e la volontà quale parlamentare della Repubblica, a disciplinare al meglio la materia”.
 
“Il momento di sfavorevole congiuntura economica”, continua, “ci impone una doverosa riflessione anche sul mercato e sulla compravendita di oggetti usati in oro, pietre o metalli preziosi. Recenti statistiche, infatti, unitamente ad approfondite inchieste giornalistiche e alle dichiarazioni degli stessi rappresentanti di settore, hanno evidenziato diversi aspetti. Non solo che molti italiani per ottenere liquidità immediata impegnano o vendono tali oggetti, una pratica che nel nostro Paese ha radici antiche, che non è discutibile in sé, ma nell’ambito della quale, naturalmente, come rappresentanti dei cittadini, abbiamo l’obbligo di tutelare la legalità, la trasparenza e la sicurezza stessa degli utenti".
compro oro
 
 
"Tale attività negli anni ha generato un mercato sommerso che non di rado finisce con l’alimentare fattispecie delittuose e in alcuni contesti territoriali si può ipotizzare che dietro tale commercio si celino interessi della criminalità organizzata. Ecco perché è urgente regolamentare in modo specifico questa attività., distinguendo coloro che esercitano quale attività prevalente la compravendita di oggetti usati in oro, pietre o metalli preziosi e coloro che la svolgono in maniera occasionale, affiancandola all’attività prevalente di vendita di articoli nuovi di gioielleria e di oreficeria”.
 
“Chiarezza e trasparenza dei rapporti tra queste attività e il cittadino sono di fondamentale importanza anche per favorire tutte le attività di controllo antiriciclaggio”, insiste il senatore di FI, “A tale scopo in questo ddl si richiede l’aggiornamento delle disposizioni del testo unico di cui al regio decreto n. 773 del 1931 che prevede l’iscrizione nel registro di pubblica sicurezza - previsto dall’articolo 247 del relativo regolamento per l’esecuzione, di cui al regio decreto 6 maggio 1940, n. 635 – e contestualmente all’operazione, degli estremi identificativi del soggetto con il quale tale operazione viene compiuta e il rilascio di una ricevuta sulla quale vengono riportati i dati trascritti".
 
"A garanzia del consumatore stesso e al fine di evitare frodi, una copia di tale ricevuta rimarrà a disposizione delle autorità nei dieci giorni previsti dalla legislazione vigente prima della successiva trasformazione o alienazione. Inoltre si prevede l’istituzione del registro degli operatori dell’attività di compravendita di oggetti usati in oro, pietre o metalli preziosi”.
 
Nel ddl è proposta anche l’applicazione degli indicatori di anomalia previsti dalla vigente normativa antiriciclaggio che, per d’Ambrosio Lettieri, “rappresenta, infine, un’ulteriore opportunità per controllare l’esercizio di tali attività”.
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
d'ambrosio lettiericomro orocoordinamentointronapuglia
i blog di affari
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro
ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.