A- A+
PugliaItalia
Petruzzelli nodo concessioni: accordo con Camerata e polemica con Agis

Mentre la Fondazione Petruzzelli è alle prese col "nodo gordiano" delle sentenze sfavorevoli sulle assunzioni viziate nella forma, e conseguentemente impegnato sul fronte del recupero di risorse, per far fronte agli impegni derivanti dai dispositivi ed evitare il tracollo fallimentare dell'Ente, un altro fuoco polemico ha minacciato nelle scorse settimane le sorti del Teatro barese: il regolamento delle concessioni a terzi del Politeama, per eventi, manifestazioni e altro.

Camerata DeVenuto
 

A tener viva l'attenzione sulla vicenda, in primis, la Camerata Musicale Barese - giunta alla sua 75^ Stagione - con la preziosa e complementare attività programmatica, che da decenni garantisce al grande pubblico di appassionati ed estimatori musicali - anche e soprattutto nei "vuoti" del dopo incendio - cartelloni e appuntamenti di grande respiro musicale e di caleidoscopico spessore artistico.

A scendere in campo, ad un certo punto, anche l'Agis Puglia e Basilicata, con una nota diffusa (riportata in correlata) che, dando sostegno alle rivendicazioni del Sodalizio guidato da Rocco de Venuto e dal Maestro Giovanni Antonioni, in realtà toccava anche aspetti e misure gestionali, fino a suggerire "il modello perseguibile dell'Auditorium Parco della Musica di Roma".

Una vis polemica -  probilmente per tener alta la negoziazione con la Fondazione - che continuava ad esser tenuta viva anche durante la presentazione della Stagione di Diamante della Camerata Musicale Barese, tenutasi a Villa Romanazzi Carducci, alla presenza dell'intero gruppo dirigente e di due politici pugliesi: il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Antonella Laricchia, in rappresentanza del Consiglio Regionale e dell'onorevole. Francesco Paolo Sisto membro della Commissione Affari Costituzionali.

La replica della Fondazione Petruzzelli non si è fatta attendere e l'impressione, oggi, che a rimanere in mezzo al guado sia proprio l'Agis, alla luce dell'accordo raggiunto proprio tra la Camerata Barese e la stessa Fondazione.

Petruzzelli Carofiglio3
 

La nota della Fondazione

In riferimento alla nota del presidente dell’AGIS Puglia, Giulio Dilonardo, e alla vicenda legata alle concessioni del Teatro Petruzzelli alla Camerata Musicale Barese, si comunica quanto segue:

Questa mattina presso gli uffici della Fondazione Petruzzelli si è svolto un incontro chiarificatore con i rappresentanti della Camerata Musicale Barese, con i quali si è raggiunta una intesa, sulla linea del regolamento sulle concessioni d’uso del teatro, che  potrà essere ratificata non appena la Camerata avrà effettuato le necessarie verifiche di propria competenza.

Questo smentisce le ipotesi accampate dal presidente dell’Agis Puglia, secondo le quali vi sarebbe una strategia del Sovrintendente del Petruzzelli nel voler limitare l’uso del teatro da parte di terzi e, in particolar modo, della Camerata. 

Biscardi sovrint Petruzzelli 3
 

Si ribadisce, piuttosto, che alla richiesta di concessione del teatro per “le giornate professionali del cinema” avanzata nello scorso mese di aprile dal presidente dell’ANEC Puglia, per manifestazioni da realizzarsi nel prossimo autunno, non è stato possibile rispondere positivamente in quanto le date richieste erano già occupate e vendute per spettacoli in abbonamento, da quasi un anno.

Riguardo ai modelli di gestione del Petruzzelli di cui parla il presidente Dilonardo, è evidente che confonde la gestione del Parco della Musica di Roma con quella dei teatri sede di Fondazioni d’opera lirica. Sicuramente il presidente nazionale dell’AGIS Carlo Fontana, che per molti anni è stato Sovrintendente della Scala di Milano e del Comunale di Bologna, potrà meglio spiegargli le peculiarità della gestione di un teatro d’opera rispetto a quella di un auditorium multisala.

Non sfuggirà, infine,  al presidente Dilonardo la differenza fra i bilanci preventivi - che devono seguire prudenziali criteri di redazione - e quelli  consuntivi,  che certificano il reale quadro economico e patrimoniale.

E’ giusto il caso di ricordare che la gestione dell’attuale sovrintendente ha già chiuso due esercizi in pareggio e riportato in attivo il patrimonio della Fondazione.

Agis Puglia Basilicata
 

La nota precedente dell'Agis Puglia e Basilicata

Sulle recenti vicende che vedono la Fondazione Petruzzelli e teatri di Bari a rischio continuità interviene l’Agis che esprime preoccupazione per le sorti del Politeama Barese per il pericolo rappresentato dallo stato di crisi della Fondazione Lirico-sinfonica che potrebbe compromettere la disponibilità del  Teatro per i numerosi soggetti operatori e imprese di spettacolo, utilizzatori attuali e potenziali del Petruzzelli.

In particolare, afferma il Presidente di Agis e Anec di Puglia e Basilicata, Giulio Dilonardo, che conferma il pieno sostegno in ogni sede della Fondazione anche in considerazione dell’ adesione della stessa all’Associazione nazionale Agis-Anfols, “ è opportuno scindere le sorti della Fondazione e l’attività di produzione da quelle del luogo Petruzzelli e la sua funzione identitaria per Bari e per la Puglia. Riteniamo che si debba focalizzare l’attenzione avviando un percorso di confronto al fine di identificare nuovi modelli di gestione che valorizzino al massimo il Teatro e la sua autonoma capacità di produrre reddito attraverso un suo uso intensivo e polifunzionale  senza mettere in discussione l’uso in favore della Fondazione Lirico Sinfonica ma strettamente legato alle rappresentazioni e non alla gestione del luogo.

Agis Giulio Dilonardo
 

Note sono infatti in questi ultimi anni le difficoltà incontrate sull’uso del Teatro da terzi, come per la Camerata Musicale Barese preoccupata per la prossima stagione, e per tutti gli operatori dello spettacolo pugliesi a cui va tutta la nostra solidarietà e il nostro sostegno. Va inoltre segnalata l’impossibilità per la nostra Associazione Anec di trasferire dalla Campania in Puglia le Giornate professionali di Cinema nonostante l’interesse manifestato dalla Regione Puglia e dal Comune di Bari. Evento, fra l’altro, in linea con il Mice (Meetings incentives conferencing exhibitions) a cui mira la Puglia nell’ambito del Piano Strategico per il turismo. Notevoli infatti sarebbero le ricadute economiche ed occupazionali sul territorio. Nelle quattro giornate della scorsa edizione, (30 novembre – 3 dicembre 2015), gli accreditati complessivi sono stati 1300 e ben 2100 i pernottamenti in soli 4 giorni di manifestazione, per giunta in un periodo, come quello del mese di dicembre, che sottolinea l’importante contributo alla destagionalizzazione turistica del territorio.

Camerata Antonioni
 

E ancora vanno sottolineate le condizioni economiche applicate sull’uso del teatro, non sempre trasparenti ed eque tra i vari soggetti in passato, che, se pur abbiano indotto la Fondazione a pubblicare un regolamento sull’uso del teatro, riteniamo che le condizioni previste limiteranno ancor più l’uso del Petruzzelli da parte di soggetti terzi”.

“Il modello da proporre”,  conclude Dilonardo,  “ è quello di Roma per l’ Auditorium Parco della Musica  dove vi è un soggetto diverso per la gestione degli spazi, che è la Fondazione Musica per Roma, che ben sfrutta le capacità di valorizzazione del luogo. Una società pubblico-privata che veda da una parte Regione, Comune e Città Metropolitana e dall’altra capitali privati, avrebbe la possibilità di utilizzare le risorse che la Comunità Europea destina all’imprese e potrebbe concentrarsi sulla gestione teatrale ipotizzandola anche in capo al medesimo soggetto dei teatri di Bari, dal Piccinni al Kursaal, senza dimenticare l’Auditorium del Conservatorio. Dunque un unico soggetto che potrebbe avere sinergie gestionali a beneficio dell’intero territorio”.

(gelormini@affaritaliani.it)

----------------------------

Pubblicato sul tema: Agis sul Petruzzelli:'Occorrono schemi di pensiero nuovi'

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fondazione petruzzelli camerata barese agisteatro petruzzelli concessioni agis camerata baresefondazione petruzzelli massimo biscardi rocco de venuto
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.