A- A+
PugliaItalia
Polignano, Ospitalità esperenziale. Fotografia Arte Artigianato Design

Si sposta nel cuore della Puglia il progetto Tavole ad Arte, un evento itinerante alla scoperta di nuovi indirizzi del gusto pugliesi, che prevede l’installazione site specific di una “tavola-opera d’arte”  abbinata ad una cena gourmet.

Dopo i primi appuntamenti nell’Alto Salento a Ceglie Messapica presso La Civetta Bistrot e nella punta del Tacco alla cantina Duca Carlo Guarini a Scorrano - Lecce, per l’iniziativa Cantine Aperte, l’evento itinerante e multisensoriale organizzato dal FAAD, un collettivo che riunisce le produzioni più interessanti nell’ambito della Fotografia, dell’Arte, dell’Artigianato e del Design di matrice pugliese d’eccellenza guidato dall’architetto Silvana Inguscio, prevede la tappa presso la Masseria Scinarello nella luminosa campagna tra i territori di Polignano a Mare, Conversano e Castellana Grotte.

TAA scinarello 2
 

Il nucleo più antico della Masseria, un tempo di proprietà dei Conti di Conversano, è rappresentato da un’alta torre di guardia seicentesca, parte di un complesso sistema di avvistamento che garantiva una sorta di cordone difensivo del territorio. Nel corso del tempo, lo sviluppo dell’attività agricola ha trasformato il nucleo originario in masseria, operando sulla struttura e sulle pertinenze.

Tra le bianche e severe mura in pietra calcarea e calce della Masseria, restaurata con estremo rigore concettuale dall’architetto Maurizio Greco, progettista della Greco Consolida Srl che opera nel campo dell’architettura, territorio e ospitalità, in equilibrio tra dettagli contemporanei e l'antico spirito del luogo, si creerà il set ideale per la serata del 16 giugno in cui verranno presentati il progetto e gli appuntamenti di Tavole ad Arte.

Il 16 giugno gli ospiti, al loro arrivo, verranno condotti  nella parte più intima e segreta della masseria, in cui avrà luogo la presentazione vera e propria del progetto e degli eventi a seguire, a cura di Silvana Inguscio che presenterà i designers del FAAD e le loro creazioni di design e art&craft che andranno a decorare non solo le tavole-opere d’arte, ma anche le stanze del piano terra e del primo, ricavate nell’antica torre di guardia e dedicate all’ospitalità. Gli spazi della masseria si trasformeranno in una insolita galleria, dove un attento gioco di contrappunti fra l’antico e il contemporaneo caratterizzerà un ideale percorso espositivo.

A seguire, sarà la volta della grande corte interna, una volta adibita a stalla con mangiatoia e, allestita - per l’occasione - con una tavola–opera d’arte, abbinata ad un buffet gourmet, con una selezione di ricette della tradizione locale proposte in una versione più contemporanea, preparato dalle mani sapienti di nonna Tonia che insieme al marito, nonno Angelo, ritornano ad occuparsi di un luogo a loro familiare, la masseria.

Wine partner dell’evento, la cantina salentina, Severino Garofano Vigneti e Cantine di Copertino.

Un’esperienza multisensoriale, di relazione tra gli oggetti di design ricercato e la cultura enogastronomica del territorio, da gustare nell’atmosfera intima e raccolta della Masseria. Dalla corte, infatti, si accede ai lamioni, trasformati in ambienti dallo stile asciutto e raffinato, che ospiteranno per tutta l’estate lo store con le creazioni dei designer del FAAD.

L’occasione rappresenterà il momento ideale per introdurre l’appuntamento successivo previsto il 14 luglio con una “cena ad arte” allestita negli ambienti della Masseria che renderanno ancora più suggestivo e accattivante il table setting, curato da Silvana Inguscio, raffinato ma senza ostentazione, dove ricerca estetica e gusto convivono perfettamente.

TAA Civetta LR 17
 

Tavole ad Arte

Il concept Tavole ad Arte propone unʼesperienza multisensoriale, che mette in relazione la cultura gastronomica locale, con gli oggetti di artigianato artistico d’eccellenza e di design, il table setting insolito e ricercato con un interior design ispirato al tema della tavola. L’obiettivo è portare alla ribalta di un pubblico più vasto le produzioni locali artigianali di eccellenza e di design, realizzate in piccole serie, rigorosamente realizzate a mano e made in Puglia. Il progetto propone la valorizzazione del territorio, attraverso la cultura gastronomica e lo stare insieme, unito a location che rappresentano il patrimonio architettonico tipico di quest’area geografica, ad esempio le masserie, ma non solo. Il tema è quello della festa, incontrarsi intorno ad una grande tavola imbandita nelle occasioni importanti, i pranzi legati alle feste religiose, dove tutta la famiglia si ritrova.

Partecipano:

Fiamma Benvignati, che nel suo laboratorio leccese recupera oggetti vintage, rivisitandoli; Anna Carletti/ trameeintrecci, artigiana, riedita vecchie sedie attraverso l’arte dell’impagliatura; Chiara Cochi fotografa, Maria Elena Colopi/ la cimossa parlante graphic designer, realizza quadernetti cuciti a mano e piccole produzioni a croquet; il graphic designer Pierpaolo Gaballo /Piattoquadro, con i suoi piatti in ceramica illustrati a mano; Silvana Inguscio/ fuoridalguscio e Con le mani_handmadedesign, architetto, designer e interior stylist, che disegna complementi d’arredo; la maestra vetraia Maria Concetta Malorzo/ Vetri d’Arte; la ceramista scultrice Hiroko Nagase; il light designer Paolo Portaluri/ HPPH che reinterpreta in modo contemporaneo le luminarie; Emanuela Rovito/ Made fabric, artigiana, che si occupa di textile design, in particolare disegno a mano su tessuto; Antonio e Leonardo Scorrano/ Manufatto, “falegnami” innovativi che utilizzano legno di recupero per le loro creazioni, Chiara Spiri/linea a lab, ceramista, produce, crea, sperimenta.

TAA Civetta LR 43
 

FAAD

FAAD è un acronimo che sta per Fotografia, Arte, Artigianato, Design. Un marchio che individua artigianalità garantita, ideato dallo studio Pietralocale – idea forma progetto – che si occupa di progettazione multidisciplinare nei settori dell’architettura e del visual design, per promuovere la diffusione della cultura artigianale e artistica locale. Nasce come incubatore di produzioni artistiche d’eccellenza nei diversi ambiti della materia, attuando un confronto programmato e continuo tra i maestri dell’arte coinvolti nel progetto. L’area di adunanza delle personalità artistiche è il Salento, terra prolifica di sperimentazioni creative, di sincretismi linguistici, di commistioni stilistiche, di palinsesti culturali stratificati nei secoli e che trapelano sino al contemporaneo lasciando tracce di un sè atavico, peculiare e distintivo.

TAA Scinarello1
 

Masseria Scinarello

Masseria Scinarello fa parte dal 2014 degli interventi di recupero conservativo e gestione turistica di cui si occupa la Greco Consolida Srl architetture, territorio, ospitalità, avviati nel 2011 con la residenza di famiglia PalmaFlora in contrada Impalata a Monopoli e proseguiti con i progetti e partnership d'investimento a Monteriggioni (SI) e Rodengo Saiano (BS). Si tratta di famiglie, proprietà e immobili storicamente legati al territorio, in zone di pregio ambientale e turistico, che hanno richiesto modalità operative strettamente conservative e di tipo just in time, finalizzate all'offerta di servizi di fascia media e senza ristorazione.

Greco Consolida Srl architetture, territorio, ospitalità

Greco Consolida S.r.l. si occupa di recupero e gestione, sia di immobili di proprietà, che per conto terzi, anche attraverso partnership d'investimento. 

Il controllo delle fasi diagnostiche e progettuali, dell'analisi dei costi, dell'iter amministrativo, della cantierizzazione fino alla possibile gestione diretta degli immobili, rappresenta la caratteristica peculiare della nostra attività. Le nostre proposte comprendono oltre al progetto l’esecuzione delle opere anche cofinanziandole e anche la gestione diretta, con reale garanzia decennale delle opere. Ad oggi il patrimonio immobiliare gestito supera i 15 milioni di euro attraverso attività di consulenza tecnico-legale ed economica, nonché operazioni immobiliari eseguite in proprio e appalti per recuperi e riqualificazioni in ambito privato, prevalentemente residenziale, turistico e direzionale. 

garofano 1
 

Severino Garofano Vigneti e Cantine

Severino Garofano Vigneti e Cantine ha sede nel cuore del Salento, a Copertino. Da oltre vent’anni, con consapevolezza, impegno e passione, l’Azienda lavora alla valorizzazione del vitigno Negroamaro. I proprietari della tenuta, Stefano e Renata, sono fedeli agli insegnamenti del padre Severino, enologo irpino, conquistato dalla terra salentina e dal suo potenziale, che ha contribuito ad esprimere nei tanti anni di attività, favorendo la crescita della Puglia enologica di qualità. Ancora oggi, l’ambizione è quella di presentare vini che sappiano raccontare tutte le straordinarie sfumature del Salento.

C’è continuità tra la storia, le tradizioni e il presente, un legame che per l’azienda è un patrimonio prezioso da preservare, indispensabile per guardare responsabilmente al futuro.

(gelormini@affaritaliani.it)

Tags:
polignano a mare ospitalità esperenzialefaad masseria scinarello polignano a marefotografia arte design artigianato masserria scinarello poligano a mare
i blog di affari
Reddito di cittadinanza, chi lo percepisce non ottiene l'assegno divorzile
di Francesca Albi*
FONDI PER ICT, CRISI, RETI CONTRO FURTI BENI CULTURALI, CONTRO OMOFOBIA
Boschiero Cinzia
Smettere di fumare: 5 step da seguire
Anna Capuano
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.