A- A+
PugliaItalia
Regionali, Ncd: “No trattativa a sinistra”. Due outsider in campo?

Bari – “Non c’è alcuna trattativa in corso, per quanto ci riguarda, per un’alleanza con il centrosinistra alle prossime elezioni regionali”,  specificano gli alfaniani di Ncd. Agli appassionati il format ricorderà quello delle ultime Comunali ma, se a sinistra il tavolo sulle regole è quasi chiuso, per il centrodestra pugliese le bocce delle regionali restano ferme. O quasi: Raffaele Fitto ha ben altre gatte da pelare alla guida dei “frondisti” azzurri, sul fronte nazionale, e della nuova convocazione della coalizione, prevista per metà mese, neppure l’ombra.

REGIONALI/ A destra partenza soft, schittulliani disposti a gazebo/ FI chiama gli alleati. Centrodx alla prima conta

A costringere la pattuglia di Massimo Cassano a sgombrare il campo dai dubbi è il passaggio tra le fila di Realtà Italia del consigliere comunale Vito Lacoppola, traghettato tra gli olivieriani senza neppure aspettare l’insediamento dell’Aula. Così come avevano impensierito più d’uno, tanto il temporeggiare al primo vertice dei partiti, quanto la “pausa di riflessione tecnica e politica” annunciata sulla nomina del vicepresidente del Consiglio, che vedrebbe in pole Irma Melini. “Ncd è nato con l’ambizione di contribuire alla formazione e al sempre più progressivo radicamento al territorio di una coalizione saldamente ancorata ai valori e ai riferimenti del centrodestra. Ed è una formazione alternativa al centrosinistra”, precisa il consigliere regionale Camporeale, mentre anche dai piani alti del partito assicurano che si stia discutendo di scenari nazionali e non del Tacco. In compenso, un big come il brindisino Massimo Ferrarese auspicava, pochi giorni fa, la nascita di un nuovo contenitore per “unire tutte le forze centriste e moderate”.

Da Forza Italia nessuna indicazione formale ma sembrerebbero scendere le quotazioni del leccese Paolo Perrone, in parte dissuaso dalla flessione azzurra alle ultime Europee nelle sue roccaforti, il cui passo indietro potrebbe rappresentare un lasciapassare non indifferente per Francesco Schittulli. Il quale, nel dubbio, gioca di sponda anche in Salento con il MRS di Paolo Pagliaro: i contatti con l’editore di Telerama avevano portato già ad una lista comune alle amministrative brindisine e c’è pure chi ipotizzerebbe per l’autore del claim “Piacere, Paolo” alle primarie contro Perrone, un possibile ruolo da frontman nella città del barocco, in caso di liste collegate all’oncologo gravinese.

Schittulli frena: "Primarie? Prima le regole"/"Schittulli alle primarie"/Fitto vuole i gazebo. Ncd: "Proposta tardiva"

Solo rumours dal sottobosco? La vera sorpresa potrebbe arrivare qualche chilometro più a nord, ovvero dalla Bat dell’andriese Nino Marmo, per i beninformati pronto a sparigliare le carte e candidarsi in prima persona alla nomination, sperando nello zoccolo duro ex aennino. Oppure da Monopoli, il cui primo cittadino Emilio Romani - quarantenne e fresco di rielezione al primo turno a Palazzo di Città - accarezzerebbe volentieri la sfida. E l’estate è ancora lunga…

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
regionalincdfittoemilianogentilecassanoolivieripuglia
i blog di affari
Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.