A- A+
PugliaItalia
Sava, tragedia sfiorata Ora intervenga la Regione

Le dichiarazioni del consigliere regionale Renato Perrini (CoR), sulla quasi-tragedia di Sava (Ta):  "Quanto accaduto a Sava è inaccettabile. E solo per miracolo non ci sono stati morti o feriti. Il solo pensiero dovrebbe far riflettere tutti quanti noi, e soprattutto quella politica che può e deve intervenire con urgenza".

perrini renato
 

"Il problema è ben noto - dichiara Perrini - ma la Regione Puglia nonostante gli impegni presi continua a ritardare gli interventi. Il crollo del solaio di una fossa biologica a causa del cedimento di due travi nel cortile delle palazzine ex IACP, dove vivono 40 famiglie con bambini, è da ricondursi alla mancanza di un sistema fognante. La voragine che si è aperta nell’asfalto ha mostrato con chiarezza il galleggiamento dei liquami, liquami ovviamente mal odoranti, che, secondo gli esperti, potrebbero aver corroso i pilasti della fossa biologica".

"Mi domando - sottolinea il consigliere CoR - per quanto tempo ancora i cittadini di Sava devono vivere in queste condizioni di pericolo? E’ un loro sacrosanto diritto avere un sistema fognante che funzioni e un depuratore. Altrimenti non faremo altro che continuare a parlare di ‘emergenza sanitaria’, senza risolvere nulla".

"La Regione deve intervenire al più presto - ribadisce Perrini - e a questo punto non ha più importanza che il depuratore venga realizzato senza scarico, con i pozzi, con la fitodepurazione, l’importante è che si faccia, perché la situazione è allarmante".

"Un anno fa - conclude - avevo già manifestato la necessità di adoperarsi con rapidità, ma oggi chiedo il coinvolgimento di tutti i colleghi consiglieri regionali del tarantino affinchè condividano con me tale battaglia. Una battaglia di civiltà. Bisogna parlare chiaramente con il presidente Emiliano, capire perché la questione depuratore è in fase di stallo e sollecitare una rapida soluzione. Non si può sempre aspettare la tragedia prima di rimboccarsi le maniche e agire".

Tags:
sava salento tragedia crollo solaio fossa biologicasava tragedia regione puglia intervento
i blog di affari
Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.